Excite

11 settembre 2001, Al Qaeda: 'L'alba della vittoria imminente'

  • LaPresse

Al Qaeda si fa sentire ancora. Domenica si è svolta la commemorazione del decimo anniversario dell'attacco terroristico dell'11 settembre 2001 (leggi la notizia) e poche ore più tardi Al Qaeda è tornata a rivendicare l'azione.

Attraverso un video della durata di 62 minuti e postato sui siti internet jihadisti il presunto successore di Osama Bin Laden, l'egiziano Ayman al-Zawahiri, fa sapere che il gruppo sostiene la cosiddetta 'Primavera araba'. Titolo del video è 'L'alba della vittoria imminente'.

Ad intercettare il filmato, che contiene l'audio di Zawahiri corredato da un'immagine fissa di quest'ultimo, gli esperti del Servizio di monitoraggio Site, gruppo americano di monitoraggio anti-terrorismo del web. Secondo quanto fatto sapere dal Servizio di monitoraggio Site, Zawahiri afferma di sperare che i movimenti di protesta che hanno prodotto la caduta dei leader in Egitto, Tunisia e Libia porteranno all'affermazione di quello che definisce il vero Islam.

Nel video non c'è solo questo materiale inedito. Parte del materiale è già noto e si riferisce alle riprese di Bin Laden ritrovate dalle forze speciali Usa nel suo covo pakistano di Abbotabad, dove è stato ucciso in un blitz il 2 maggio scorso (leggi la notizia). Tali riprese allora furono rese di pubblico dominio, ma senza il sonoro che adesso invece è presente. Bin Laden mette in guardia gli americani dal rischio di 'cadere schiavi' delle grandi corporation e del 'capitale finanziario ebraico'. Il defunto leader di Al Qaeda raccomanda poi di leggere 'Obama's War', libro-inchiesta sulla catena di comando militare negli Stati Uniti realizzato da Bob Woodward, il giornalista che insieme al collega Carl Bernstein fece emrgere lo scandalo del Watergate. Bin Laden, infine, afferma che lo slogan del presidente degli Stati Uniti Barack-Obama, 'Yes, We Can', è privo di qualsiasi fondamento.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016