Excite

Addio a Mino Martinazzoli, ex segretario della Dc

  • LaPresse

Mino Martinazzoli, ultimo segretario politico della Dc e storico esponente del partito, è morto ieri a Brescia dopo una lunga malattia. Martinazzoli era nato a Orzinuovi il 30 novembre del 1931 ed è stato avvocato nonché uno dei principali esponenti della corrente della sinistra politica 'La Base' della Democrazia cristiana. E' stato l'ultimo segretario politico del partito fino alla sua trasformazione in Ppi avvenuta nel 1994. Insieme a Giovanni Galloni, Luigi Gramelli, Leopoldo Elia, Guido Bodrato, Martinazzoli è stato uno degli esponenti più significativi dell'area Zaccagnini che innescò il processo di rinnovamento della Dc alla fine degli anni Settanta.

Martinazzoli è stato ministro della Difesa, della Giustizia e delle Riforme istituzionali. Dal 1972 al 1994 è stato ininterrottamente in Parlamento. Nel corso della lunga esperienza parlamentare è stato anche presidente della commissione bicamerale d'inchiesta sul caso Lockeed. Conclusa la sua esperienza parlamentare, dal 1994 al 1998 Martinazzoli è stato sindaco di Brescia e nel 2000 si è candidato per la coalizione di centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia contro il presidente uscente Roberto Formigoni. Sconfitto è comunque rimasto in consiglio regionale per tutta la legislatura e nel 2004 è stato eletto presidente di Alleanza Popolare-Udeur.

I funerali di Mino Martinazzoli si svolgeranno domani alle 15.30, nel Duomo di Brescia. La camera ardente è stata allestita nella sua abitazione dove la moglie e gli amici più stretti stanno tenendo una veglia.

Tanti i messaggi di cordoglio alla notizia della sua morte. Ricordando l'ultimo segretario della Dc, il presidente Romano Prodi ha detto: 'La scomparsa di Mino Martinazzoli mi rattrista profondamente. Con lui se ne va un protagonista della vita politica italiana'. Il leader Udc Pierferdinando Casini ha affermato: 'Sono profondamente rattristato per la scomparsa di Mino Martinazzoli, con cui ho collaborato da giovane parlamentare nella vita della Democrazia cristiana. Da lui mi hanno diviso non pochi giudizi politici, ma non è mai venuta meno la stima e il rispetto per la persona e per le sue qualitá intellettuali e morali. Mi unisco con profondo cordoglio ai familiari e agli amici che ne piangono la scomparsa'.

Il segretario della Cisl Raffaele Bonanni ha ricordato l'ultimo segretario politico della Dc dicendo: 'Mino Martinazzoli, nel corso della sua lunga carriera politica, è stato uno degli esponenti politici più vicini alla cultura autonoma e libera della Cisl, un interlocutore attento alle istanze del mondo del lavoro e dei più deboli. Martinazzoli è stato un politico esemplare per la sua schiettezza ed il suo grande rigore etico, un intellettuale cattolico prestato alla politica che ha saputo interpretare sempre questo ruolo come un servizio al suo paese. La Cisl lo ha sempre ammirato perché lo considerava un uomo libero, a volte anche controcorrente, una sorta di coscienza critica del nostro paese. Siamo tutti molto addolorati per la sua scomparsa. Perdiamo una guida illuminata, un amico, una persona straordinaria che non dimenticheremo mai'.

Il vicesegretario Pd Enrico Letta ha detto: 'Apprendo la notizia della scomparsa di Martinazzoli con profondo dolore. Perdiamo e piangiamo un grande maestro e un insostituibile punto di riferimento politico e culturale. Da oggi siamo più soli'. Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani ha parlato di 'una figura singolare e irripetibile nella vita politica e civile del Paese'. E ha detto: 'A lui dobbiamo una concezione assolutamente esigente della politica, nella sua coerenza con profonde radici culturali ed etiche'. Il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini ha parlato di una 'figura che ha sinceramente e profondamente connotato la vita politica nazionale. E' davvero una grande perdita per Brescia, ma direi per il Paese'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016