Excite

Affittopoli, si allarga lo scandalo milanese

Lo scandalo affittopoli a Milano si sta allargando a macchia d'olio. Dopo i lussuosi alloggi del Pio Albergo Trivulzio (Pat) affitatti a prezzi low cost (leggi la notizia), si scoprono altre crepe nella gestione del patrimonio pubblico milanese. E si parla del Policlinico Redaelli.

Dopo la consegna a Palazzo Marino da parte del presidente del Pat Emilio Trabucchi degli elenchi degli immobili venduti negli ultimi cinque anni, tocca alla Fondazione Policlinico di Milano. Tanti i nomi nella lista degli inquilini negli immobili della Fondazione Policlinico, tra cui l'ex assessore lombardo Piergianni Prosperini, finito in carcere per tangenti alla fine del 2009. A quanto pare, il canone di affitto per una cascina a lui assegnata è di 11.512 euro l'anno.

Anche per quanto riguarda il caso del Policlinico di Milano si parla di immobili di pregio affittati per cifre irrisorie. E non solo. Gran parte del patrimonio della Fondazione Policlinico di Milano risulta dimenticata, abbandonata, e abitata abusivamente, in alcuni casi da uomini legati alla 'ndrangheta.

Proprio come è accaduto al Pio Albergo Trivulzio, il Policlinico di Milano ha potuto costruire il suo impero immobiliare grazie alle donazioni fatte dai cittadini abbienti per aiutare i bisognosi. E proprio come ha dovuto fare il Pat, anche il Policlinico ha dovuto pubblicare l'elenco degli affittuari dei propri stabili. E, anche in questo caso, figurano i nomi di politici, imprenditori, giornalisti e artisti. Il direttore generale Luigi Macchi ha parlato di una 'operazione trasparenza'. Ma sembra strano che tra i nomi degli inquilini non risultino tanti bisognosi.

Nel frattempo i vertici del Pio Albergo Trivulzio sembrano essere in caduta libera. A quanto pare il governatore lombardo Roberto Formigoni e il sindaco di Milano Letizia Moratti hanno chiesto al presidente dell'Istituto, Emilio Trabucchi, di dimettersi. E la Lega mostra il pugno di ferro. Matteo Salvini, europarlamentare e capogruppo del Carroccio in consiglio comunale, ha detto: 'Chiederemo al sindaco Moratti di mettere ordine in questa porcilaia. Visto che la Lega è fuori da questa vicenda e non abbiamo attici, cantine e box in affitto, ci aspettiamo che la Moratti si alzi in piedi e faccia il sindaco, facendo fare un passo indietro a tutti i responsabili di questa vicenda'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016