Excite

Afghanistan, Barack Obama conferma il ritiro dal Paese

  • Foto:
  • ©LaPresse

Il presidente Usa Barack Obama ha confermato il ritiro completo dei 33mila soldati impegnati in Afghanistan entro l'estate del 2012. In diretta tv dalla Casa Bianca, annunciando che il ritiro dei soldati americani dall'Afghanistan è iniziato, ha detto: 'La luce di una pace sicura è in vista, la marea delle guerre si ritira, è tempo di concentrarci sui bisogni del nostro popolo. La missione di ricostruire nazioni comincia a casa nostra, concludiamo i combattimenti e riprendiamoci il sogno americano, per questa generazione e per le prossime'.

Entro la fine di quest'anno saranno 10mila i soldati che faranno rientro in patria ed entro l'estate 2012, al massimo a settembre, il totale sarà di 33mila.

Nel suo discorso il presidente Usa ha fatto sapere che i talebani hanno perso forza e che ora l'America può invitarli ai negoziati di pace col governo Karzai, a condizione che 'rinuncino alla violenza, e rispettino la Costituzione'. Obama ha poi sottolineato che il ritiro dei 33mila soldati entro l'estate prossima è solo l'inizio. Il passo successivo sarà il ritorno di tutte le truppe da combattimento e il passaggio di ogni responsabilità di sicurezza nelle mani degli afgani entro il 2014.

Il presidente degli Stati Uniti ha poi ricordato che 'l'America è reduce da un decennio difficile, abbiamo imparato tutti i costi delle guerre'. Costi umani ed economici, pari a oltre mille miliardi. Obama ha quindi sottolineato che è arrivato il momento di tornare a concentrarsi sulle opportunità che l'America ha saputo creare in patria, per i propri cittadini, ad investire in infrastrutture, energia verde. In poche parole, bisogna tornare a far splendere il cosiddetto 'sogno americano'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016