Excite

Afghanistan, Renzi cancella il ritiro dei militari: 'Potremmo restare ancora'

  • Getty Images
I soldati italiani potrebbero restare in Afghanistan per almeno un altro. Il ritiro del contingente è così prossimo al rinvio, smentendo la posizione sostenuta fino a qualche mese fa. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha parlato della possibilità per venire incontro alla richiesta avanzata dall'amministrazione statunitense.

Leggi anche: gli italiani migliori addestratori al mondo

"Stiamo valutando se prolungare di un altro anno la nostra presenza in Afghanistan, come ci è stato chiesto dall'amministrazione americana", ha affermato Matteo Renzi, lasciando intendere l'intenzione del governo di assecondare la richiesta di Obama. "Se l'impegno americano in Afghanistan prosegue, penso sia giusto anche da parte nostra ci sia un impegno", ha aggiunto. Queste parole segnano anche un'inversione di rotta rispetto al discorso di qualche mese: "Vi chiedo di restare ancora qualche mese. Vi chiediamo uno sforzo in più perché la fase finale è la più difficile e abbiamo bisogno di non disperdere il lavoro fatto e il sangue versato", aveva detto Renzi in visita ai militari nella base di Herat.

La guerra in Afghanistan sta di nuovo preoccupando: i talebani hanno lanciato una grande offensiva contro l'esercito di Kabul, dando vita a violenti scontri a Kunduz. In quella città sono dovuti intervenire gli aerei statunitensi che per errore hanno poi bombardato l'ospedale di Medici senza Frontiere, facendo una strage. Il presidente americano, Barack Obama, ha dovuto rivedere la propria strategia, anche perché i vertici militari hanno spiegato che è molto elevato il rischio di vedere l'Afghanistan di nuovo nel caos.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017