Excite

Agcom e Garante privacy, eletti Maurizio Decina e Antonio Martusciello

  • Infophoto

Si sono appena concluse alla Camera e al Senato le operazioni di voto per l’elezione di due membri dell’Agcom (autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e del Garante per la protezione dei dati personali: incarichi che avranno la durata di sette anni.

Gli eletti dal Parlamento sono Maurizio Decina e Antonio Martusciello come avevano indicato il Pd e Pdl. Le votazioni si sono svolte tra il moltiplicarsi delle polemiche. I partiti hanno infatti deciso tramite consultazioni interne i nomi da eleggere e non c’è stata alcuna audizione nelle Commissioni parlamentari.

Una “spartizione” ingiusta fra la maggioranza: la vedono così in molti, fra cui i rappresentanti di Italia dei Valori e i Radicali che per tale motivo hanno deciso di astenersi dal voto. “I curricula – ha dichiarato un furibondo Antonio Di Pietro – sono stati utilizzati come cartada cesso, non gliene è fregato niente, nessuno li ha letti”. Sostiene, Di Pietro, che tutte le decisioni sulle nomine siano state prese ben prima dell’arrivo dei curricula: “Si sono scelti i loro controllori in quota Pd, Pdl e Udc”.

Decisamente “contro” pure il leader di Sel Nichi Vendola, che condanna prima di tutto la condotta del Pd: “E' una pagina nera che per me può pesare moltissimo sullascena politica italiana”, è stata la sua minaccia nemmeno tanto velata. Moti di disapprovazione si registrano in seno a tutto il Parlamento e sono stati in tanti (anche di altre correnti) a scegliere di non partecipare.

Naturalmente, i malumori stanno contagiando gli ambienti esterni alla politica: “I partiti – ha commentato lo scrittore Roberto Saviano tramite Twitter - scelgono i 4 di Agcom e Privacy senza trasparenza ora che la priorità sarebbe la fiducia degli elettori...”

Il Pd ha votato a maggioranza Maurizio Decina (ordinario a lPolitecnico di Torino) per l’Agcom, Antonello Soro e la docente di Diritto Costituzionale Licia Califano per la Privacy; poi ha trovato un accordo con il Terzo Polo sul nome di Francesco Posteraro, vicesegretario della Camera, per quanto riguarda il Consiglio dell’Agcom. Il Pdl dovrebbe portare Antonio Martuscello per l’Agcom (ne fa già parte) e Antonio Preto o Augusta Iannini (moglie diBruno Vespa) per la Privacy.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016