Excite

Agguato Musy: ancora in rianimazione, coma farmacologico

  • Infophoto

UPDATE 3 APRILE: Alberto Musy è stato dichiarato fuori pericolo di vita. Non si possono però ancora valutare eventuali danni cerebrali subiti per il colpo di revolver ricevutoalla testa.

Sono stabili ma rimangono molto gravi le condizioni di Alberto Musy, consigliere comunale dell'Udc e avvocato specializzato in fallimenti e cause di lavoro, ferito ieri mattina in un agguato nel cortile di casa.

GUARDA IL VIDEO DELL'AGGRESSORE DI ALBERTO MUSY

Musy, ricoverato nel reparto di neurorianimazione delle Molinette, è in coma farmacologico e la prognosi resta riservata. Ieri era stato sottoposto ad un lungo intervento chirurgico durato 4 ore per evacuare un ematoma subdurale acuto in testa che premeva sull'encefalo, e per estrarre uno dei due proiettili che lo hanno raggiunto durante l'aggressione.

E' ancora una volta Gianni Vernetti (Api), amico di Alberto Musy, ad aggiornarci sulla situazione: "Con grande cautela i medici non hanno sciolto la prognosi e attendiamo. La condizione è complessa, ma l'intervento chirurgico è andato bene". Sulle cause che possono aver portato all'attentato spiega: "Alberto Musy è una persona mite, un liberale impegnato fin da giovane in politica. È un avvocato che ha accettato la candidatura a sindaco per il terzo polo. Sembrerebbe esclusa per ora una pista terroristica e sarebbero propensi a pensare che sia un fatto legato alla sua professione. Non si può tuttavia definire Musy come giuslavorista e soprattutto non ha mai ricevuto minacce. Anche sulla TAV non si è mai sovraesposto. Come la stragrande maggioranza è favorevole, ma Musy non si può certo fare che ne abbia fatto la sua bandiera."

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016