Excite

Air France rompe con Alitalia. Riapre Banca Intesa

Air France-KLM fa dietro-front sulla vicenda Alitalia, lo ha annunciato questa mattina la stampa economica francese. "A seguito della richiesta di Alitalia di chiarire la situazione legale successiva alla rottura delle negoziazioni fra Air France-Klm e Alitalia - recita un comunicato della compagnia franco olandese - Air France-Klm ha comunicato ad Alitalia che gli accordi contrattuali annunciati il 14 marzo scorso con l'obiettivo di lanciare un'offerta pubblica di scambio su Alitalia non sono più validi dal momento che non sono state soddisfatte le condizioni preliminari al lancio dell'offerta".

La decisione di Air France dipende da un "cambiamento del quadro macro-economico", e più precisamente da fattori che sottolineano "l'aumento sensibile del greggio, nelle ultime settimane lievitato fino al 22% in più". Dunque, la situazione attuale "non consente di applicare nei tempi previsti il piano industriale che non permetterebbe il ritorno alla redditività di Alitalia in tempi brevi".

Proprio poco ora prima della fine delle trattative con Air France, da Banca Intesa è giunto un segnale di disponibilità importante. Ci sarebbero anche Carlo Toto con AirOne, gli americani del fondo TPG, e il premier Silvio Berlusconi spera di riportare in scena anche la Lufthansa. La condizione necessaria, però, è che la compagnia, ormai vicina al fallimento, sia messa in condizione di durare almeno per un altro mese.

Ufficialmente Palazzo Chigi reagisce con un "no comment" alla notizia che Air France-Klm ha rinunciato alla propria offerta di acquisto di Alitalia. Ma una riunione del Consiglio dei ministri per occuparsi della vicenda Alitalia dopo il ritiro dell'offerta annunciato da Air France-Klm si terrà probabilmente mercoledì mattina.

Molto critica nei confronti di Silvio Berlusconi la posizione del Partito Democratico: "Come avevamo previsto, dichiarazioni avventate e comportamenti non responsabili hanno fatto naufragare la trattativa con Air France, mettendo a repentaglio il destino di Alitalia e di decine di migliaia di lavoratori".

Si legge in una nota diffusa dal Loft: "Una situazione drammatica che pesa anche sull`immagine dell`Italia, che subisce un colpo consistente. Il governo attuale e quello che verrà devono cercare di operare per garantire la continuazione dell`attività di Alitalia per aprire nuove e reali trattative".

Per il capogruppo uscente della Lega Nord a Montecitorio, Roberto Maroni, intervistato da Maurizio Belpietro su Canale 5: "Malpensa se la caverà. Basterà lasciare a Malpensa la possibilità di svilupparsi, senza restrizioni, senza limiti o pesi. Malpensa è una struttura che attira traffico aereo".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016