Excite

Al via il Partito dei rumeni d'Italia

Lo slogan recita "Uniti, sunteum o forta".
Il Partito dei Rumeni d'Italia è atteso al battesimo del fuoco: le prossime elezioni amministrative che lo vedranno alleato con l'Udeur di Mastella.

Lombardia, Veneto, Piemonte, Liguria, Marche,Lazio, sono le regioni in cui l' "Identità romaneasca" cerca adesioni.
Quella tra Udeur e Partito rumeno d’Italia (Pir) è una collaborazione a lungo termine che ha l'obiettivo, come recita il programma sottoscritto dai due partiti, di "iniziare un cammino di collaborazione politica ed elettorale che possa sfociare nella presentazione di liste comuni o collegate alle elezioni europee del 2009".

Si tratta, anche, di un enorme bacino di voti che può trovare il suo sbocco e la sua rappresentatività politica.
Secondo le ultime stime ufficiali, prima dell'ingresso della Romania nell'Unione europea erano 300 mila i romeni residenti in Italia regolarmente. Ma i dati non ufficiali parlano di una vera e propria popolazione, una little-Romania che vive, produce e cerca una rappresentanza in Italia, almeno 1-1,5 milioni di romeni.

"E' la nostra affermazione sulla scena politica italiana. E' un passo della massima importanza - spiega Geta Lupu, segretario del Pir -. Siamo una struttura giovane senza un finanziamento che ci consenta di organizzarci. L'appoggio dell'Udeur ci permette di presentarci e di dare voce agli immigrati".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016