Excite

Aldo Brancher, annunciate le dimissioni

Ha annunciato oggi le proprie dimissioni in Tribunale a Milano il neoministro per la Sussidiarietà e il Decentramento Aldo Brancher, che è imputato di ricettazione ed appropriazione indebita per la vicenda Antonveneta. Dimettendosi dalla sua carica, Brancher ha così rinunciato al legittimo impedimento.

Il video delle dimissioni da Ministro di Aldo Brancher

Ai giudici Brancher ha chiesto l'applicazione del rito processuale abbreviato incondizionato e ha detto: 'Confermo... la rinuncia al legittimo impedimento e in ogni caso anticipo le mie dimissioni irrevocabili da ministro alfine di consentire un rapido esito del processo'.

La richiesta di applicazione della legge sul legittimo impedimento e la sospensione del processo sino al 7 ottobre avevano scatenato accese polemiche politiche che hanno spinto Brancher a dimettersi. Ma, a quanto pare, l'esponente Pdl è stato invitato a prendere questa decisione dallo stesso presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il quale avrebbe convinto Brancher dell'insostenibilità della situazione e dei rischi che l'immenente mozione di sfiducia avrebbe comportato sulla tenuta della maggioranza e nei rapporti con il Quirinale. Non era stata infatti solo l'opposizione a criticare tali richieste, ma anche parte della maggioranza. Lo scorso 25 giugno, inoltre, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva sottolineato il fatto che mancavano i presupposti per chiedere il legittimo impedimento.

Al giudice monocratico Annamaria Gatto, Brancher ha spiegato: 'Pensavo di dover privilegiare per un breve periodo gli obblighi verso il mio Paese ma siccome questa scelta è stata indebitamente strumentalizzata ho fatto diverse scelte: prima di tutto nel rispetto della mia famiglia e poi anche perché finiscano le strumentalizzazioni e speculazioni'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016