Excite

Alemanno rinuncia alle auto blu

Un "segnale giusto" perché "il sindaco deve dare l'esempio e ridurre i costi". Con queste parole il sindaco Gianni Alemanno, sceso ieri in piazza del Campidoglio, ha motivato la decisione di rinunciare a due Lancia Thesis "super accessoriate" utilizzate dall'ex sindaco Walter Veltroni e di "accontentarsi" di una Fiat Croma. "Credo che a livello simbolico chi ha responsabilità a livello istituzionale debba dare segni di semplicità, non del lusso e del potere - ha spiegato Alemanno - queste erano le auto in dotazione al sindaco: una del 2004 e l'altra immatricolata nel 2008 e non ancora pagata e dotata di tutti gli accessori più moderni come vetri scuri blindati e televisore".

Sondaggio: scelta giusta o sbagliata? Vota

Alemanno ha poi spiegato: "Ho chiesto alla Fiat di darci in comodato d'uso gratuito una Croma che utilizzerò mentre le auto precedenti, che complessivamente valgono 110 mila euro, saranno vendute. In particolare la più vecchia sarà messa all'asta e la più nuova scambiata con un pulmino da 14 posti, omologato ed ecologico, che effettuerà il servizio di navetta per i dipendenti comunali". Alemanno, che ha ringraziato la Fiat per avergli messo a disposizione l'auto "in comodato d'uso gratuito" ha tenuto a precisare che "con una normale Croma si gira meglio in città, perché meno ingombrante ed è segno di sobrietà da un lato e dall'altro un modo per muoversi in città più rapidamente".

"Credo sia questa la strada che tutte le amministrazioni debbano percorrere - ha aggiunto Alemanno - perché il cittadino che oggi deve affrontare tante sfide come quella del risanamento dei conti deve vedere che i primi a dare questo segnale senza cadere nei vecchi simboli della casta sia proprio chi sta ai vertici delle amministrazioni" e si è detto "contento che anche Zingaretti (che da settembre rinnoverà il parco macchine centrale con vetture a Gpl) abbia seguito questo esempio perché sono iniziative bipartisan. In giunta abbiamo approvato le delibere per le due auto, ringrazio la Fiat» . Alemanno ha infine precisato che le delibere che riguarda le due Thesis "sono già state approvate in giunta".

"È un bel gesto". Così il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, intervenendo in collegamento da Bruxelles alla trasmissione "Dillo a Marrazzo" in onda su Radio Radio, ha poi commentato la decisione, annunciata dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, di riconsegnare le due Lancia Thesis di rappresentanza utilizzate dalla precedente amministrazione comunale. "Noi - ha ricordato - abbiamo tagliato le consulenze. Alemanno ha cominciato a tagliare le spese, però tagliare la "Notte bianca" è un errore perchè la cultura non è una cosa in più. Questo è un paese che quando deve tagliare va a toccare la cultura, a differenza di altre nazioni che invece guadagnano investendo nella cultura. Del resto, per ripianare il buco della sanità, ho riorganizzato il settore e non ho tagliato la cultura".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016