Excite

Alessandria d'Egitto, scontri tra copti e polizia

La notte di Capodanno un'autobomba è esplosa davanti alla chiesa dei Santi (Al-Qiddissine) ad Alessandria d'Egitto uccidendo ventuno fedeli copti e ferendone un centinaio. Una strage che poteva coinvolgere ulteriori vittime, infatti erano un migliaio i fedeli accorsi per la Messa del primo giorno dell'anno.

Il video dell'attentato ad Alessandria d'Egitto

Un kamikaze era pronto a farsi esplodere dentro l'edificio di culto, ma avrebbe desistito dopo aver visto dei militari di guardia proprio fuori il suo obiettivo. Probabile la rivendicazione del gruppo Al Mujahedin, legato ad Al-Qaeda, che in un messaggio, inviato dopo l'attentato, scrivono: 'Ogni devoto musulmano deve dimostrare solidarietà con gli attacchi alla Chiesa piena di gente che celebrava il Natale'.

Le immagini della strage dei cristiani copti la notte di Capodanno

Il presidente Hosni Mubarak ha rassicurato i cittadini, i religiosi e la comunità internazionale affermando che questi gesti non destabilizzeranno l'Egitto, intanto è stata rafforzata la sicurezza attorno a tutte le chiese del paese, dove non è possibile sostare in questi giorni, inoltre sono stati arrestate 17 persone ritenute responsabile del 'vile gesto'. Con queste parole Papa Benedetto XVI ha condannato l'attentato: 'un vile gesto di morte che offende Dio e l'umanità intera'.

Dopo i funerali delle vittime, però, in Egitto si è scatenato il caos, i copti si sono rivoltati contro la Polizia, perché non si sentono protetti. Centinaia di credenti della minoranza cristiana hanno protestato al Cairo e ad Alessandria, urlando vari slogan: 'Polizia, sei con noi o con loro?', 'Voi del governo siete dei codardi', 'Papa Shenuda, non preoccuparti. Siamo giovani, ti proteggeremo con il nostro sangue', 'Rivoluzione, rivoluzione in Egitto, in tutte le chiese d'Egitto'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016