Excite

Alitalia, sì al prestito ponte. Berlusconi: "Ci saranno licenziamenti"

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto per un prestito di 300 milioni di euro ad Alitalia. Per il prestito ad Alitalia "il rimborso è entro il 31 dicembre", ha spiegato il presidente del Consiglio Romano Prodi. Il ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa ha spiegato che si tratta di un finanziamento: "A valere su fondi che sono nel bilancio del ministero dello Sviluppo economico".

Il finanziamento, consentirà di mantenere la continuità operativa della compagnia per il tempo strettamente necessario all'assunzione dei pieni poteri da parte del nuovo Governo. Secondo quanto precisato in una nota diramata da Palazzo Chigi "Il provvedimento è volto a garantire un servizio pubblico essenziale al fine di evitare l´interruzione della continuità territoriale e problemi di ordine pubblico".

Una mossa inevitabile a detta del Governo uscente, ma che stando a quanto hanno commentato il presidente del Consiglio, Romano Prodi, e il ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa è stata voluta dal premier Silvio berlusconi. "E' stato Silvio Berlusconi - ha precisato Prodi nella conferenza stampa che si è tenuta dopo il varo del decreto - a volerlo più sostanzioso di quel che avevamo prospetatto in precedenza. Il nostro è stato un atto di responsabilità".

BERLUSCONI CONTRO I SINDACATI. "Air France si è ritirata in primo luogo per i veti dei sindacati". Silvio Berlusconi, attacca i sindacati dalla trasmissione radiofonica "Nuova spazio radio" riferendosi alla situazione di Alitalia, dopo essere stao il primo a non volere trattare con la compagnia franco olandese. Il premier in pectore ha anche annunciato: "Ci saranno dolorose riduzioni di personale".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016