Excite

Angela Merkel sconfitta in Nordreno-Westfalia

  • Infophoto

Angela Merkel, leader della CDU (Christlich Demokratische Union Deutschlands), ha ricevuto una sonora sconfitta alle amministrative nel Nordreno-Westfalia, il Land più popoloso della Germania (oltre 13 milioni di elettori).

Nella regione del prosciutto affumicato (e dei mitici furgoni Volkswagen T2) ha vinto Hannelore Kraft (Partito Socialdemocratico Tedesco) e la paladina del rigore europeista (solitamente in funzione filotedesca) ha dovuto incassare una debacle storica che non potrà essere ignorata dai colleghi europei.

Cinquanta anni, figlia di un lavoratore dei trasporti pubblici, diplomata in materie economiche, un figlio di 19 anni, e un uomo al suo fianco dai tempi della scuola: questa in sintesi Hannelore Kraft, probabile futura candidata Cancelliere anti-Merkel. La vittoria dei Socialdemocratici tedeschi si aggiunge a quella di Hollande in Francia e appesantisce il brutto momento del centro-destra in Europa.

In Italia la Merkel non è ben vista da tempo, Berlusconi l'aveva definita "culona inchiavabile" e invece, ironia della sorte, è stata "trombata". I colonnelli di Silvio rispolverano allora l'antico astio e "ci mettono il carico": "I tedeschi hanno esodato la Merkel. Non può dettare legge in Europa. Monti ne prenda atto. Noi lo faremo. Meglio per il governo fare altrettanto", è il commento a caldo di Gasparri.

Cicchitto, meno ironico ma forse più incisivo, dichiara: "La linea della Merkel è in crisi anche in Germania. Questo perchè i tedeschi si rendono conto della realtà: con questa linea ultrarigorista - avendo la Germania imprese esportatrici - viene ucciso il consumo degli altri Paesi e dunque anche la Germania indirettamente viene a subirne le conseguenze".

E' un "forte segnale lanciato a Berlino", lo ha detto la Kraft ma lo sottoscrivono da tutta Europa.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016