Excite

Federalismo approvato grazie al Cdm d'urgenza

Ieri la Bicamerale si è riunita per votare l'Attuazione del federalismo fiscale sul decreto municipale, questo il risultato della votazione: 15 voti della maggioranza e 15 voti dell'opposizione. Mario Baldassari di Fli, alla fine, ha espresso valutazione contraria. Un pareggio, dunque, che per qualche ora ha fatto pensare alle elezioni anticipate. Del resto il leader della Lega Umberto Bossi aveva fatto sapere che un pareggio avrebbe aperto la strada alle elezioni anticipate.

Dopo un vertice a Palazzo Grazioli, però, il governo ha ceduto alle pressioni della Lega e il decreto è stato definitivamente approvato dal Consiglio dei Ministri convocato d'urgenza. Rispetto a quello approvato dal governo in prima lettura il testo finale ha subito una radicale trasformazione. Sarà ora il Quirinale ad esaminare il testo prima della promulgazione.

Non appena il Consiglio dei Ministri convocato in via straordinaria ha approvato il decreto, Bossi ha affermato: 'Finalmente i comuni avranno le risorse senza andarle a chiedere col cappello in mano. I soldi resteranno sul territorio dove sono stati prodotti'. E il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha parlato di una 'svolta storica'.

Come è facile immaginare, l'approvazione in extremis del federalismo fiscale non è affatto piaciuta all'opposizione. Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani ha affermato: 'Un inaudito schiaffo al Parlamento, una lesione senza precedenti delle prerogative delle commissioni parlamentari fissate per legge. Un vero atto di arroganza. Il governo Berlusconi-Bossi, dopo tanta propaganda, finisce per approvare con un colpo di mano il federalismo delle tasse'. Attraverso una nota il portavoce dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando, ha fatto sapere: 'E' un vero e proprio esproprio eversivo contro il parere del Parlamento'. E Gianfranco Fini: 'E' una situazione senza precedenti. Chi conosce le regole della Bicamerale sa che in caso di pareggio il provvedimento si intende respinto'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016