Excite

Attentato Marrakech, l'estremismo arriva in Marocco

Ieri nella piazza principale di Marrakech, in Marocco, una forte esplosione ha provocato la morte di almeno 15 persone. Almeno una ventina, invece, sarebbero le persone rimaste ferite. Sembra che sei delle vittime siano francesi. Le altre vittime straniere sarebbero spagnoli, due russi, due svizzeri, due olandesi, due tunisini e un britannico. L'attentato terroristico che ieri ha sconvolto la città marocchina è stato il più sanguinoso avvenuto negli ultimi otto anni nel Paese nordafricano.

Foto: le immagini del dopo attentato

Attentato terroristico. Questo è stato riferito dal Ministero dell'Interno. La potente esplosione, innescata a quanto pare da un kamikaze alle 11.50 ora locale, è avvenuta nella terrazza panoramica del caffé Argana, che si affaccia sulla piazza Jemaa el Fna, molto frequentata dai turisti. E ora si temono proprio conseguenze drammatiche per il turismo. Quando l'ordigno è esploso, distruggendo il primo dei due piani dell'edificio, il locale era affollato di turisti.

Fino a questo momento il Marocco non era stato interessato dalle rivolte che negli ultimi mesi hanno sconvolto il Nord Africa e il Medio Oriente, ma ora qualcosa sembra essere cambiato. Il quotidiano francese Le Figaro ha così titolato: 'E ora il Marocco teme un tentativo di destabilizzazione'. Insomma, l'estremismo sembra essere arrivato anche in Marocco. Le prime ipotesi parlano di terrorismo internazionale di matrice islamica.

Il re del Marocco, Mohammed VI, ha ordinato un'inchiesta rapida sulle cause dell'esplosione. Mohammed VI ha dato istruzioni ai ministri degli Interni e della Giustizia di rendere note all'opinione pubblica le conclusioni dell'indagine 'con tutta la rapidità e la trasparenza necessarie'.

L'attentato è stato duramente condannato da Francia, Stati Uniti ed Onu. Un comunicato dell'Eliseo ha fatto sapere che il presidente francese Nicolas Sarkozy 'condanna con la più grande fermezza questo atto odioso, crudele e codardo che ha fatto numerose vittime tra cui sei francesi'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016