Excite

Ballarò, Crozza su Berlusconi: "Quattro milioni a Ruby e non gliel'ha nemmeno data?"

  • Daily Motion

Maurizio Crozza dedica la copertina di Ballarò di martedì 14 maggio 2013 alla requisitoria di Ilda Boccassini nel processo Ruby. Inevitabile commentare la notizia delle ultime ore e fare satira sulla richiesta di condanna che il pm ha presentato nei confronti dell'imputato Silvio Berlusconi: 6 anni di reclusione (cinque per il reato di concussione e uno per quello di prostituzione minorile) e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Processo Ruby, Boccassini chiede 6 anni. Berlusconi: "Falsità e odio, povera Italia"

Maurizio Crozza apre la sua acopertina proprio commentando la lunga requisitoria di lunedì: "Sei ore!. Vestaglione di flanella, tavolino di fronte al televisore, frittatona di cipolle e rutto libero. Ha chiesto sei anni di carcere dopo sei ore di requisitoria, un'ora per anno, è la condanna oraria (...) La Boccassini ha contestato a Berlusconi così tanti reati che il tribunale stava per chiudere (...) E pensa se fosse stato Ingroia! Ci avrebbe messo così tanto tempo che sarebbe scattata la prescrizione durante la requisitoria!". E qui scatta inevitabile la parodia del magistrato e leader di Azione civile.

A colpire di più il comico è stata la quantità di denaro che Karima El Marough, in arte Ruby Rubacuori, la marocchina al centro del processo, avrebbe ricevuto dal Cavaliere secondo la tesi della pubblica accusa: "I pm dicono che Silvio ha dato 4 milioni e mezzo a Ruby e non ha mai fatto sesso con lei. Quattro milioni e non gliel’ha nemmeno data?". A questo punto, Crozza propone una decisione risolutiva per liberare per sempre l'Italia dall'incubo dei processi di Berlusconi: "Possibile che questo Paese sia bloccato da vent’anni per i suoi problemi giudiziari? Riformiamo il codice penale! Chiamiamolo Codice Opinabile. Scriviamo: 'La legge non è uguale per lui'. Lui può fare quello che gli pare: corrompere, evadere, insidiare minorenni, comprare senatori, insidiare senatori minorenni, corrompere prostitute che vadano con senatori marocchini, nipoti di Mubarak".

Non è mancato un giudizio sulla manifestazione anti-giudici che ha visto Silvio Berlusconi salire sul palco affiancato dai ministri del governo Letta in quota centrodestra, con tutto il corollario di polemiche che ne è scaturito: "A Brescia c'era tutto il Pdl, sembrava un musical: il Silvio Horror Pictures Show. C’era anche Alfano: il Ministro degli interni che manifesta contro i giudici. Sarebbe come vedere il mio direttore di banca che sfascia il bancomat vestito da black bloc".

Infine, l'ironia sulla riunione dei ministri dell'esecutivo di larghe intese nell'abbazia di Spineto: "Letta e gli altri Ministri sono stati in abbazia... com'erano umili: tutti col maglioncino in acrilico, Bray è arrivato in Panda, Lupi aveva la Simmenthal per tutti e i crackers schiacciati nello zaino, la Cancellieri beveva la rugiada". Poi la legttima preoccupazione per la sorte del talk show condotto da Giovanni Floris: "Letta ha intimato ai Ministri di non andare ai talk show. Giova ma tu che ca*** fai? Ti tolgono i grillini, ti tolgono i Ministri... chi ti rimane?".

Maurizio Crozza a Ballarò: la copertina di martedì 14 maggio 2013

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017