Excite

Barack Obama: 'Colpiremo i leader dell'Isis, non potranno più nascondersi'

  • Getty Images

Barack Obama è intervenuto al Pentagono ed ha lanciato un messaggio forte e chiaro all'Isis. Il presidente americano ha dichiarato che con l'aiuto degli alleati presto verranno colpiti i leader del Daesh che non si poranno più nascondere.

Obama, ricordando i capi dello Stato Islamico uccisi nelle ultime settimane, ha affermato, rivolgendosi alle attuali guide dell'Is: 'Che i prossimi ad essere colpiti sarete voi, non avrete più possibilità di nascondere'.

Putin minaccia l'Isis: 'Potremmo usare armi nucleari'

'L'Is sta avvelenando il mondo, ma renderemo il loro compito sempre più difficile' ha proseguito Obama che ha parlato anche delle principali difficoltà connesse all'eliminazione dei leader del Daesh.

'Purtroppo si nascondo dietro alla protezione civile, quindi dobbiamo colpirli con precisione estrema' ha sottolineato il presidente Usa, che punta molto sull'apporto degli alleati, l'Italia fra questi.

'Insieme agli Stati Uniti d'America, anche i nostri alleati, la Francia, la Germania, il Regno Unito, l'Australia, l'Italia, stanno facendo tanto per combattere l'Isis', le parole di Obama.

Obama ha rivelato inoltre di aver parlato con il segretario alla Difesa Carter, che partirà alla volta del Vicino Oriente nelle prossime ore con lo scopo di coordinare le forze dell'occidente.

Kerry invece volerà a Mosca, dove incontrerà i vertici russi per parlare della guerra in Siria. 'L'Isis ha perso il 40% dei territori che possedeva in Iraq. Dobbiamo continuare nella lotta a terrorismo', ha concluso soddisfatto Obama.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017