Excite

Barbara Berlusconi: "E' necessario regolare il conflitto d'interessi"

Decisa, indipendente, sicura e libera di dire ciò che pensa anche sul conflitto d'interessi. Questa è l'immagine emersa da un'intervista fatta a Barbara Berlusconi, figlia del premier Silvio Berlusconi, dal quotidiano britannico The Times. Il giornale ha chiesto alla giovane Barbara quali siano state le motivazioni che l'hanno spinta ad organizzare il convegno sull'etica dell'impresa. A volere l'evento è stata la stessa Barbara Berlusconi e l'associazione Milano Young di cui è vicepresidente.

Guarda alcune immagini di Barbara Berlusconi

E quando il giornalista del quotidiano ha sottolineato la singolarità del fatto che proprio lei, figlia di chi in passato è stato indagato per corruzione e accusato di conflitto di interesse, abbia deciso di affrontare quelli che sono i problemi etici nel mondo degli affari, la 24enne Barbara ha detto: "Il conflitto d'interessi in questo Paese ha bisogno di essere regolato, necessita norme per una condotta corretta da applicare e osservare. È vero che sono la figlia di Berlusconi, ma ciò non mi impedisce di essere una persona indipendente, con le mie idee. Il nome Berlusconi è stimato da molta, molta gente. Molti credono in lui, altri provano una certa qual perplessità nei suoi confronti. Non posso negare le mie origini. Ma vado per la mia strada".

La giovane figlia del premier ha poi spiegato: "Quando ho iniziato a fare dichiarazioni pubbliche riguardo al conflitto di interessi, mio padre si è complimentato dicendomi: 'Barbara, hai detto cose vere. Sono orgoglioso di te'. Nel mondo anglosassone, se sei figlio del primo ministro o del presidente, bisogna sempre sembrare vicini e uniti, ma è tutto abbastanza surreale, una facciata. Noi non abbiamo bisogno di fare così e io mi sento libera di dire ciò che penso".

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016