Excite

Bassolino: "Fra un anno lascio". Il Pd: "Bravo"

Tutto pronto per Walter Veltroni che arriverà a Napoli domani mentre Antonio Bassolino annuncia le dimissioni per cercare di far rimontare il Partito democratico. Bassolino, uno degli uomini che ha creato più problemi alla campagna elettorale del leader del Pd, annuncia il suo abbandono ad una settimana dal voto del 13 e 14 aprile. Così il Governatore della Campania, dopo mesi di resistenza, se ne va dopo aver messo tanto in imbarazzo il Pd con l'emergenza dei rifiuti.

L'annuncio di Bassolino arriva dopo una lunga telefonata con Veltroni che più di tutti aveva fatto pressioni affinché il Governatore lasciasse, liberando la Campania dalla sua scomoda presenza. Il disagio del leader Pd è stato evidente anche nelle tappe regionali del suo pullman dove non si è mai visto Bassolino e tanto meno è stato citato.

La decisione del governatore è stata apprezzata dal candidato premier Veltroni: "Essa corrisponde al suo senso di responsabilità e all'amore per la sua regione. Bassolino è stato protagonista di una straordinaria stagione di rinascita per Napoli e la Campania. Con questo gesto ha dato un contributo non solo alla campagna elettorale ma anche al futuro della sua regione".

Che fosse finita la stagione del Governatore era chiaro anche dalle parole di Massimo D'Alema, capolista di Campania 1 alla Camera: "Si è chiuso un lungo ciclo politico alla Regione Campania. Il rinnovamento? Necessario".

Sul processo che inizierà a metà maggio il presidente della Regione afferma: "Ho fiducia nella giustizia, verrà fuori che non ho commesso alcun reato. Ma intanto il danno c'è stato e non ha colpito solo me, ma la città". Sul piano politico, però, il governatore prende atto che "un ciclo si è chiuso. Non solo a Napoli, in tutta Italia. L'Udeur non esiste più, è stato fondato il Pd, da cui De Mita è uscito".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016