Excite

Beppe Grillo? "Come Gesù", parola di Gianroberto Casaleggio

  • YouTube-Getty Images

In Italia di interviste ne concede pochissime, per non dire nessuna, ma con l'autorevole giornale britannico The Guardian Gianroberto Casaleggio, braccio destro 2.0 di Beppe Grillo, ha accettato di parlare, con il chiaro intento di consolidare la credibilità e la fama del Movimento 5 Stelle all'estero. Una mossa da comunicatore consumato, insomma. E così, nel suo ufficio di Milano, Casaleggio ha ricevuto il giornalista inglese John Hooper, raccontandogli la storia della creatura politica sua e del comico ligure e commentando anche alcuni dei fatti più recenti che hanno interessato il M5S, come per esempio le parlamentarie online e la spinosa questione dei dissidenti, da Favia a Salsi.

Crozza-Casaleggio predice il futuro: video

"E' come Gesù e gli apostoli", ha esordito Casaleggio, dicendo che il messaggio di Beppe Grillo, come quello del Messia, "è diventato virale". Nato nel 2007, dopo cinque anni durante i quali Silvio Berlusconi ha avuto il controllo di sei delle sette più importanti reti televisive italiane, il blog di Beppe Grillo - che The Guardian ricorda essere il settimo più importante al mondo, nonostante sia scritto in italiano - ha permesso infatti ai cittadini del Belpaese di aprire gli occhi e di vedere le cose come stavano realmente.

Tutte le notizie su Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle

"Era come vivere nel Matrix", ha dichiarato Casaleggio, poi è arrivato il sito del comico ligure, con la sua comunicazione diretta e libera da censure, e "la gente si è resa conto che quello che diceva era vero e ha cominciato a dubitare delle altre informazioni che riceveva". Grillo è stato (ed è) dunque il pioniere di "una nuova democrazia diretta che vedrà l'eliminazione di tutte le barriere tra cittadino e Stato". Un'operazione resa possibile esclusivamente dal web: "Senza la rete, Beppe e io non avremmo potuto fare granché. E' stato internet ad alterare gli equilibri", ha spiegato il guru del M5S.

Definito da The Guardian "eminenza grigia", paragonato a Julian Assange e ritenuto portatore quasi di "poteri magici", Casaleggio ha poi risposto alle domande di Hooper sul flop delle parlamentarie e sulle accuse di scarsa trasparenza e poca democrazia mosse dagli 'epurati' dicendo: "Lo statuto contiene delle regole. Se vogliono cambiare le regole, possono creare un altro movimento", non scomponendosi neppure quando il giornalista gli ha chiesto: "E chi ha scritto le regole?", "Grillo e io", ha risposto senza remore Casaleggio, che ha concluso: "Il problema con queste persone è che pensano che tutti fanno qualcosa per avere qualcos'altro indietro. La sola cosa che noi otteniamo è il calore della gente. E' l'unica cosa che si può avere in cambio".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017