Excite

Beppe Grillo, fuorionda su Renzi alla festa del consolato Usa: "Un bambino presuntuoso" (VIDEO)

  • Corriere Tv

Un fuorionda diffuso in esclusiva dal Corriere della Sera online vede protagonista il portavoce nazionale del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo, ospite a Milano della festa per l’Indipendenza organizzata dal consolato degli Stati Uniti in Italia.

Beppe Grillo attacca duramente Matteo Renzi e il Partito Democratico

Il leader della principale forza politica di opposizione in campo nazionale si è intrattenuto a colloquio con un diplomatico straniero, incurante della presenza di una telecamera nascosta che riprendeva la scena, lasciandosi andare a dichiarazioni assai poco tenere nei confronti dell’attuale inquilino di Palazzo Chigi.

Matteo Renzi prima non rappresentava un ca…” ha spiegato all’interlocutore il capo del M5S, prima di affondare il coltello in maniera ancora più dura sulla figura del presidente del Consiglio italiano, paragonato a “un bambino presuntuoso” pur se rappresentativo di 10 milioni di persone”in virtù dei voti presi alle Europee.

Beppe Grillo è impegnato da tempo in un’operazione di “uscita dall’isolamento” del Movimento 5 Stelle, dopo una lunga fase di riflessione imposta dall’esito tutt'altro che soddisfacente delle consultazioni elettorali del 25 maggio scorso.

(Il fuorionda di Grillo al Consolato americano con battute e allusioni su Renzi)

Il dialogo ripreso qualche giorno fa col partito di maggioranza del governo e col premier in particolare è una mossa politica importante non priva di conseguenze sul futuro del M5S, al bivio tra opposizione radicale e pragmatismo parlamentare, ma le esternazioni del comico genovese su Matteo Renzi catturate dalla telecamera nascosta al consolato americano confermano limpidamente la scarsa fiducia dei “pentastellati” nell’azione del segretario del Pd come capo del governo.

“Ci stiamo confrontando, però ancora oggi ci risponde con un compitino preparato, facendo il presuntuoso lamenta Grillo riferendosi ai difficili contatti stabiliti nelle ultime settimane col rottamatore fiorentino per la modifica della legge elettorale.

Nelle stesse ore, peraltro, rappresentanti in Parlamento e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle hanno rilanciato la polemica con Renzi, protestando per l’ennesimo incontro a porte chiuse tra il massimo esponente dell’esecutivo e il “pregiudicato” numero uno di Forza Italia nonché alleato del Pd per le riforme Silvio Berlusconi.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017