Excite

Berlusconi ai tabaccai: "Polemiche danneggiano l'interesse collettivo"

Singolare la platea scelta da Silvio Berlusconi per dare l'ennesimo chiarimento in merito alla scelta di inserire il "decreto salva premier" nel dl sicurezza. "Tante polemiche strumentali finiscono col mettere in secondo piano l'interesse collettivo". Questo l'incipit del messaggio inviato oggi dal premier al convegno della Federazione italiana tabaccai, facendo un chiaro riferimento alla questione della giustizia.

"È certo però che profonderemo ogni sforzo - ha continuato Berlusconi - perchè l'interesse di pochi non prevalga su quello di quasi tutti, continuando nella direzione che era indicata nei nostri programmi e si incarna nella nostra azione". Il presidente del Consiglio ha poi spiegato che "il governo ha scelto di mettere la sicurezza e l'ordine pubblico fra le priorità della propria azione, compresa la volontà di ridare efficienza e forza credibile ad una giustizia che, troppo spesso, delude le aspettative in essa legittimamente riposte".

Più che Veltroni, che ha invitato a mettere da parte le ultime dichiarazioni del premier per concentrarsi sulle difficoltà in cui versa l'economia: "Il governo sembra non accorgersi della gravità della situazione ed è preoccupato solo dei problemi del presidente del Consiglio. Noi chiediamo immediatamente un intervento a sostegno di salari stipendi e pensioni. È questa la vera priorità del Paese e non il lodo Schifani", è Anna Finocchiaro, presidente del gruppo Pd al Senato, a mostrarsi stupita e quasi offesa dalle parole del premier.

"Berlusconi non finisce di sorprendere e di sorprenderci. Dopo il danno oggi siamo alla beffa". "Le polemiche sulla giustizia di questi giorni non sono strumentali ma sono il frutto di un comportamento della maggioranza e del governo assolutamente irresponsabili". "Qual è l'interesse collettivo che sta dietro la norma salva processi inserita nel decreto sicurezza? Non lo capiamo e sinceramente non capiamo nemmeno - osserva Anna Finocchiaro - perchè Berlusconi torni a parlare di giustizia in questi termini scrivendo un messaggio ai tabaccai italiani". "Berlusconi ci risparmi almeno le bugie" ha concluso la Finocchiaro che ha definito "inutile che, ora, Bocchino proponga lo scambio tra norma salva processi del dl sicurezza e Lodo Alfano". "Abbiamo detto e lo ribadiamo: in questa legislatura non è possibile un provvedimento ordinario di tale natura. Le ragioni le abbiamo più volte spiegate. Il resto sono chiacchiere".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016