Excite

Berlusconi, al voto con lista unica

E' già infiammata la campagna elettorale che porterà al voto del 13 e 14 aprile. Protagonista della giornata è Silvio Berlusconi che annuncia la lista unica. La nostra diretta.
Giusta la scelta di FI e AN di presentarsi con una lista unica? Vota il sondaggio

18.10 - A stretto giro arriva la risposta di Berlusconi a Casini: "La Udc? O dentro il PDL o fuori dalla coalizione"

18.00 - Arriva da Casini il "no" definitivo dell'Udc alla proposta di Berlusconi: "L'imposizione di un partito unico rispondente a una estemporanea operazione elettorale non ci interessa oggi come non ci interessava ieri".

17.05 - La reazione di Veltroni: "Il problema non è fare un maquillage perché altrimenti noi facevamo una coalizione con la sinistra radicale in altre forme, ma non avremmo dato risposta alla richiesta dei cittadini di presentare un programma e poi attuarlo. Non si può dire che nel centrodestra c'è omogeneità di valori e la soluzione non è mettere l'ombrello per nascondere cosa c'è sotto ma la sostanza, pagare un prezzo alla scelta di omogeneità e di chiarezza. Sembra più una riorganizzazione di sigle interne che una scelta di innovazione"

15.45 - Dure dichiarazioni di Donna Assunta Almirante nei confronti di Fini: "Fini non è il padrone del simbolo di An: se vuole ammainare le bandiere e mettere la fiamma in soffitta, lo dica chiaramente al popolo di destra. Riunisca la gente di An e chieda il permesso agli elettori, bisogna vedere se saranno d'accordo. Se Fini ha veramente intenzione di mettere il simbolo in soffitta, ci sarà sicuramente qualcuno che si alza in piedi e dice: 'Bene, se la fiamma non t'interessa, allora me la prendo io'. Ci sarà eccome quel qualcuno.".

13.48 - Fini mostra tutto il suo entusiasmo: "Condivido la proposta di Berlusconi di dare al Popolo della Libertà un'unica voce in parlamento. Mi auguro che anche gli amici dell'Udc vogliano contribuire a scrivere questa importante pagina della storia politica italiana. Il 13 aprile nascerà nelle urne un nuovo grande soggetto politico ispirato ai valori del Ppe e quindi alternativo alla sinistra". Dall'Udc però arriva un altro no: "La nostra posizione è quella di lavorare ad un'alleanza nel centro destra senza però confluire nel Pdl", sono le parole di Cesa.

12.20 - Arriva la reazione dell'Udc alla lista unica di Berlusconi: "Sarei molto, molto perplesso a entrare in una lista unica. Anzi, non ci entrerei proprio", lo ha detto Rocco Buttiglione.

12.00 - "Lanciamo una grande sfida, rispettosa e leale, al Partito democratico", a dirlo non è Berlusconi ma Pecoraro Scanio: "Abbiamo lavorato fino in fondo per ricostruire le ragioni di una forte alternativa a Berlusconi e per non consentire la vittoria alle destre. Prendiamo atto della decisione del Pd e la Sinistra andrà con un unico simbolo che ha i caratteri della bandiera della pace", spiega il leader dei Verdi

10.55 - Berlusconi: "Non ci sarà né il simbolo di Forza Italia, né il simbolo di An, ci sarà il Popolo della libertà in cui ci sarà subito l'unione di un gruppo parlamentare unico. Sentirò il presidente Fini e il presidente Bossi entro oggi per definire i vari particolari. La Lega per la sua posizione di partito territoriale, radicato in una certa parte del Nord soprattutto, si federerà con il Popolo della libertà e dentro il Popolo della libertà saranno accolti tutti, spero anche l'Udc, e tutti i rappresentanti dei raggruppamenti più piccoli che vorranno unirsi a noi e che saranno i benvenuti".

10.45 - Berlusconi annuncia di presentarsi al voto con una lista unica, il "Popolo della libertà". La federazione vedrà assieme Forza Italia, Alleanza Nazionale e Lega. Più difficile l'adesione dell'Udc.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016