Excite

Berlusconi caccia Fini, rottura definitiva

Ma quale tregua e tregua. L'appello di Gianfranco Fini a Silvio Berlusconi di resettare tutto, senza risentimenti, è caduto nel vuoto.

Il video della conferenza stampa in cui Berlusconi annuncia il divorzio da Fini

E la rottura, ormai nell'aria, adesso è certa. Non c'è voluto molto, in fondo. Silvio prima ha spiegato che 'l'offerta di tregua è arrivata troppo tardi, fuori tempo massimo', poi ha cacciato Gianfranco dal Popolo delle Libertà. Al termine di una riunione dell'Ufficio politico, infatti, Berlusconi si è presentato davanti ai giornalisti per collocare il presidente della Camera al di fuori del partito. 'Questa presidenza considera la posizione dell'onorevole Fini assolutamente incompatibile coi principi che ispirano il Popolo delle Libertà, con gli impegni assunti con gli elettori e con l'attività politica del Pdl'.

Guarda la fotostory Berlusconi-Fini

Sul piano formale, poi, anche una sanzione diretta contro tre tra i deputati più vicini al Presidente della Camera. Bocchino, Granata e Briguglio sono stati deferiti ai probiviri.

Il Pdl dunque, o almeno la sua classica formazione, ora non c'è più. Le due anime fondatrici erano troppo distanti da tempo, ormai, e Berlusconi s'è tolto un peso.

Ma non è mancata la replica dell'ex leader di An in merito all'ultima parola del Cavaliere: 'Non spetta a lui decidere il mio ruolo. La presidenza della Camera non è nelle disponibilità del presidente del Consiglio'. E la querelle-sfilata primavera estate 2010 si preannuncia ancora più lunga del previsto.

Photo: LaPresse

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016