Excite

Berlusconi e il Pdl, manifestazione 23 marzo 2013: protesta contro la magistratura

  • Repubblica.tv

"Scenderemo in piazza il 23 marzo 2013 contro l'utilizzo della magistratura per eliminare gli avversari politici. Questa è una patologia, è un cancro della nostra democrazia". Con queste parole e visibilmente alterato Silvio Berlusconi chiama in adunata il popolo del Pdl per una manifestazione (che presumibilmente si svolgerà a Roma) all'uscita del processo di appello per i diritti Mediaset nel quale è imputato dopo la condanna in primo grado.

Bersani: "Il mio Governo in 8 punti"

Ancora una volta Berlusconi si scaglia contro i magistrati e con i cronisti commenta anche l'inchiesta De Gregorio sulla compravendita di senatori. Proprio De Gregorio aveva dichiarato di aver ricevuto tre milioni di euro dal leader del Pdl per passare dall'Idv al Pdl. "E' stato costretto a mentire", ha affermato Berlusconi "I magistrati hanno detto a De Gregorio: "O dici delle cose su Berlusconi o ti mettiamo in galera".

Nelle dichiarazioni spontanee rilasciate in aula Berlusconi si è difeso spiegando ai giudici di non aver mai partecipato alle trattative sui diritti tv e dunque di non meritarsi la sentenza a 4 anni di reclusione per frode fiscale (leggi la news). "Non ebbi mai modo di interessarmi all'acquisto dei diritti tv, mai ho partecipato a una trattativa, non sono mai stato neppure coinvolto nella stesura degli atti amministrativi, nè dei bilanci", e sottolinea inoltre nelle sue dichiarazioni di non "aver mai partecipato alle decisioni".

Berlusconi: "Tutti in piazza il 23 marzo"

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017