Excite

Berlusconi e la marocchina Ruby: "Aiuto chi ha bisogno"

Travolto per l'ennesima volta. Da Acerra ove è giunto per affrontare l'ennesima emergenza rifiuti in Campania, Silvio Berlusconi risponde così sul caso della giovane marocchina Ruby. 'Sono una persona di cuore e mi muovo sempre per aiutare chi ne ha bisogno. Non parlo e non mi occupo di spazzatura mediatica, lascio a voi occuparvene'.

Bunga Bunga, ecco cos'è

Le novità sul caso Ruby-Berlusconi

Emilio Fede invece, intervistato stamane da Radio Città Futura, ha spiegato: 'Questa Ruby l'ho forse vista un paio di volte, non so chi sia, non ho mai avuto rapporti di alcun genere con lei, non l'ho presentata a Lele Mora, non l'ho presentata a Berlusconi'.

Le foto di Ruby, la minorenne marocchina coinvolta nello scandalo Bunga Bunga

E se i giornali scrivono che Fede sarebbe indagato per favoreggiamento della prostituzione, il direttore del T4 dice la sua: 'L'ho letto sul Corriere della Sera, ma perché uno dovrebbe essere indagato non si capisce. Le serate a cui ho partecipato erano nella piena e totale normalità, con questa Ruby non sono mai andato da nessuna parte, non me lo ricordo affatto di essere andato con lei in limousine. Certo, ci sono state delle cene dove ero invitato, ma nessuna festa con ragazze nude, mai vista una persona nuda da Berlusconi. A Villa San Martino c'erano ragazze che venivano a cena, ma erano semplici cene, mai con un risvolto di trasgressione'.

Quanto al cosiddetto 'bunga bunga', il cerimoniale erotico descritto dalla ragazza, 'il salotto lo chiamavano così, c'è un salotto a Villa San Martino con un bar, dove ci si sedeva, si beveva qualcosa, qualche volta c'era la musica... bunga bunga non so cosa sia'.

Più laconico, infine, Lele Mora, altro protagonista di spicco della vicenda: 'No, stavolta non rispondo. Ho letto i giornali, certo. Ma davvero non ho nulla da dire'.

(foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016