Excite

Berlusconi - Fini, è ancora scontro

Ieri sera il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è intervenuto nella trasmissione di Canale 5 'Matrix' e ha sferrato un duro attacco al presidente della Camera Gianfranco Fini. Nel corso del programma Berlusconi ha replicato alle parole pronunciate da Fini nel corso del tradizionale scambio di auguri con la stampa parlamentare.

Le immagini di Silvio Berlusconi a Matrix

Il video di Silvio Berlusconi a Matrix

Fini aveva detto: 'Questa è una legislatura che può durare. E' chiaro che il tempo risponderà alla domanda se si potranno tradurre in realtà le riforme o se sarà una legislatura che si trascina. Vedremo nei prossimi mesi: credo che il monito di Napolitano debba essere tenuto presente da tutti'. Tali parole sono state definite 'incredibili' dal presidente del Consiglio.

Sembra proprio che si sia aperto un nuovo capitolo dello scontro tra Fini e Berlusconi. Il presidente della Camera ha affermato: 'Anche fosse vero, e non è vero, che il ruolo di presidente della Camera potrebbe essere di impaccio per un'attività propriamente politica ho il dovere di rispettare in primo luogo il mandato che mi è stato conferito. Quindi, anche se fosse così, utilizzerei in modo improprio le dimissioni. Bisogna rispettare l'istituzione che si è chiamati a guidare e non vedo una sola ragione per la quale se anche fosse un ostacolo per l'attività politica dovrei rimuovere quell'ostacolo attraverso le dimissioni'. E, a proposito della legge elettorale: 'Se manca la stabilità politica non può essere una legge elettorale a risolvere i problemi e, comunque, nella normativa attualmente in vigore si fa un uso distorsivo del premio di maggioranza. Fu bollata come legge truffa una legge che prevedeva che scattasse il premio di maggioranza quando scattava il 50,01 dei consensi figuriamoci che truffa è se scatta il premio di maggioranza a prescindere dalla soglia... Non è una considerazione asettica, ma ha alle spalle una riflessione politica. Se si configura in un modo diverso il panorama politico, non è una osservazione da addetti ai lavori, ma incide nella carne viva del dibattito politico'.

Nel corso della trasmissione 'Matrix' Berlusconi ha colto l'occasione per replicare a quanto affermato da Fini: 'A qualche giorno dal voto di una mozione di sfiducia del governo sono dichiarazioni che hanno dell'incredibile. Molti finiani il 29 settembre dissero che non avrebbero mai votato contro la maggioranza e il governo, poi, il 14 dicembre, hanno votato la sfiducia. Io ho parlato direttamente con alcuni di loro e ritengono di aver pagato il debito di riconoscenza verso Fini. Ora ritengono di non poter tradire gli elettori perché hanno la responsabilità di lealtà nei confronti degli elettori'. Riferendosi poi all'appello alla stabilità lanciato ieri dal capo dello Stato Giorgio Napolitano, il premier ha spigato che l'ipotesi delle elezioni anticipate non è stata messa del tutto da parte. 'Non è proprio così - ha detto Berlusconi - noi speriamo di poter allargare la maggioranza del 14 dicembre ma ove non si riuscisse in questo non si potrebbe fare altro che tornare dal popolo sovrano'.

Intanto ieri sera Fini ha incontrato i parlamentari e gli europarlamentari di Futuro e libertà presso la sede di Farefuturo, per lo scambio degli auguri natalizi. Durante l'incontro il presidente della Camera ha detto: 'Lo scontro con Berlusconi è stato consumato, ora è il momento di andare oltre e di parlare di contenuti: faremo un'opposizione responsabile'. A quanto pare Fini ha detto: 'Abbiamo consumato questo confronto-scontro, Berlusconi ha scelto di vincere in questo modo, con una maggioranza risicata, e noi a questo punto faremo un'opposizione responsabile, votando di volta in volta i provvedimenti del governo secondo i nostri convincimenti'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016