Excite

Berlusconi lancia l'allarme brogli

"C'è un problema grandissimo, quello dei brogli". A lanciare l'allarme, ancora una volta, è Silvio Berlusconi dal palco di un comizio, ieri, in piazza Duomo a Como. "Chi se la sente - dice Berlusconi ai partecipanti - di passare il sabato a confrontarsi con i rappresentanti di lista della sinistra si può mettere in lista per far parte dell'esercito dei difensori della libertà". Bisogna vigilare sugli scrutini che devono essere corretti, l'altra volta in Campania e in Calabria c'è stato un blocco degli scrutini e poi hanno vinto loro. È necessario, ha ribadito, che ci sia un'esercito dei difensori della libertà che combatta i professionisti dei brogli che sono a sinistra.

L'allarme brogli è stato lanciato dopo una visita del leader del Pdl presso una casa famiglia di Como. "È stata una visita rigenerante e commuovente, sono conquistatissimo". Così Silvio Berlusconi ha commentato la sua visita alla casa-famiglia Cometa in cui quattro famiglie accolgono nelle loro case oltre ai loro figli anche 24 bambini in affido. "Mi iscrivo di forza - ha aggiunto Berlusconi - all'elenco dei sostenitori economici di questa iniziativa, tornerò senz'altro dopo le elezioni per cenare qui con Veronica e i miei figli". "I bambini che sono qui sono stati educati al buono, al giusto e al bello e quindi sono in maggioranza milanisti. Li ho invitati a pranzo a Milanello dove potranno pranzare con i giocatori del Milan e ci sarà una partita dimostrativa solo per loro", ha promesso Berlusconi.

Il leader del Pd, Walter Veltroni non commenta il nuovo "allarme brogli" sollevato da Silvio Berlusconi. Ai giornalisti che a Gorizia gli hanno chiesto la sua opinione sulle affermazioni del Cavaliere, Veltroni ha risposto scuotendo la testa e limitandosi a dire "no".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016