Excite

Berlusconi: "Pm politicizzati metastasi democrazia"

"Grazie per l'accoglienza. È stato un bel tonico per il resto della giornata dopo una nottata passata per cercare di risolvere dei problemi che sembrano irrisolvibili". Esordio soft di Silvio Berlusconi all'assemblea annuale della Confesercenti (guarda il video in basso) prima dell'affondo contro i magistrati. Il premier ringrazia la platea che lo ha accolto poco prima tra gli applausi e con cori da stadio "Silvio, Silvio!". Poi accenna al potere limitato di un premier, nonostante una maggioranza ampia in Parlamento: "L'architettura istituzionale che abbiamo in Italia rende difficilissimo il lavoro di innovazione nelle direzioni che sono da affrontare. Il premier in questa situazione ha le mani legate. Anzi - dice il Cavaliere con una battuta e mostrando alla platea i polsi congiunti - molti pm a dire la verità vorrebbero vederlo così il premier...". Dopo il gesto, il leader del Pdl continua a parlare dei problemi delle Pmi e dei lacci e lacciuoli della burocrazia. Verso la fine dell'intervento lancia il g'accuse contro "certi magistrati politicizzati che sono la metastasi della democrazia".

Guarda le foto di Berlusconi all'assemblea annuale della Confesercenti

"Sapete come sono costretto a passare i sabato mattina normalmente da quando sono sceso in campo in politica?" - prosegue il premier - "Da quando faccio politica trascorro ogni sabato a preparare due o tre udienze in cui sono oggetto delle attenzioni dei pm e dei giudici ideologizzati che sono una metastasi della nostra democrazia". Dalla platea partono le prime bordate di fischi. Il premier snocciola alcuni dati e parla delle ingenti spese processuali di cui si fa carico da anni: «Vi do soltanto due dati. Lo sapete dal '94 al 2006 quanti pm e magistrati si sono interessati di Berlusconi? Presidente - dice rivolto a Marco Venturi - dice lei un numero. Al 2006 sono 789 che si sono interessati del politico Berlusconi con il fine di sovvertire il voto degli italiani. Vi ricordo inoltre che gli italiani, come in tute le democrazie, hanno il diritto di vedersi governare da coloro che hanno scelto attraverso un libero e democratico voto. Non possiamo accettare che un ordine dello Stato pretenda di calpestare questo diritto, cambiando chi è al governo con accuse folli ed infondate".

"Io ho fiducia nella categoria dei magistrati -spiega il Cavaliere- perchè ho avuto sempre l'assoluzione più completa. Sono sempre stato assolto o per non aver commesso il fatto o perchè il fatto non sussiste». Il premier parla del suo "calvario" che è riuscito a sopportare solo perchè «ne ho i mezzi. Questo calvario mi ha portato a subire 587 visite della polizia giudiziaria e della Gdf, 2.500 udienze e una spesa in avvocati dal '94 ad oggi di 174 mln di euro. Quindi mi indigno quando qualcuno nell'opposizione si lascia trasportare dall'ala più giustizialista...".

Berlusconi all'assemblea annuale della Confesercenti

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016