Excite

Berlusconi preoccupato, chiede voto al primo intoppo

Nonostante continui a sostenere che la maggioranza esiste ancora e che non c'è alcun pericolo, il premier Silvio Berlusconi sembra davvero spaventato per la frattura originatasi nel governo dopo la fuoriuscita di Gianfranco Fini.

La fotostory dell'affaire Fini-Berlusconi

Secondo quanto trapelato a seguito del ricevimento con i senatori del Pdl, Berlusconi avrebbe indicato una sola strada: voto anticipato al primo incidente, intendendo probabilmente dare dei precisi ordini per la gestione dei rapporti dei nuovi gruppi parlamentari di Gianfranco Fini specialmente in vista del voto di sfiducia contro il sottosegretario Caliendo.

Berlusconi si sarebbe però detto convinto che i finiani 'fanno parte del governo e non lo faranno cadere' anche perchè Fini ha solo l'1,5% dei consensi e dunque non avrebbe alcun interesse ad arrivare alle elezioni anticipate.

Stando a quanto trapelato, inoltre, Berlusconi inizierebbe a premere per l'ottenimento di 'riforme istituzionali' che gli garantiscano la piena governabilità che oggi a suo dire non ha in quanto convinto che il presidente della Repubblica è stato votato dal centrosinistra, la Corte Costituzionale è al 90% formata da membri di sinistra e lo staff del Quirinale controlla tutto.

Il premier, in base al racconto di alcuni tra i presenti, si sarebbe detto preoccupato per le conseguenze democratiche di tutto questo ma le indiscrezioni sono state già smentite da Palazzo Chigi con una nota allo scopo di dimostrare che Berlusconi vuole andare avanti, almeno per altri tre anni, a meno che non debba occuparsi di elezioni politiche prima del tempo.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016