Excite

Berlusconi, videomessaggio su Facebook al Pd: "Serve governabilità"

  • Getty Images

Silvio Berlusconi fa un passo in avanti verso il Pd. Con un videomessaggio dai toni cauti ed istituzionali, il Cavaliere sottolinea l'importanza del valore della governabilità, che in un momento delicato come questo deve essere il faro di ogni decisione. E proprio nel giorno in cui esplodono le tensioni tra il centrosinistra e Grillo, Berlusconi fa un tentativo per rientrare in corsa nella formazione del nuovo governo: "Nei prossimi giorni dovremmo riflettere sugli scenari politici e sulle proposte per il futuro del Paese - dichiara l'ex premier nel suo videomessaggio - Nessuna forza politica responsabile può ignorare il valore della governabilità".

Grillo: "Bersani morto che parla, M5S non voterà la fiducia". Il leader Pd: "Venga in Parlamento"

E' questa l'ultima mossa del Cavaliere in ordine di tempo. Prima c'era stata la timida apertura ad una riflessione con il centrosinistra all'indomani del voto, poi il dietrofront di Alfano dopo la conferenza stampa di Bersani che ammiccava ai grillini ("Ha chiuso una porta che nessuno gli aveva chiesto di aprire" aveva commentato seccato il segretario Pdl). Oggi Berlusconi torna sui suoi passi ed approfitta del due di picche che Grillo ha riservato al Pd per invitare a considerare l'idea di un governo di larghe intese. Il Cavaliere non ne parla esattamente in questi termini, ma le sue intenzioni sono chiare.

Calendario Parlamento 2013, le tappe per creare il nuovo Governo

Il primo punto da discutere insieme è la riforma della Costituzione: "Solo dopo il 15 marzo il presidente della Repubblica potrà avviare le consultazioni per la formazione del governo: sono i tempi delle istituzioni, ma sono troppo lunghi, e per questo vogliamo riformarli". Il timore di Berlusconi, nemmeno tanto velato, è quello di consegnare definitivamente il Paese nelle mani dei grillini: "Se un messaggio di stabilità non verrà lanciato prima rischiamo di pagare un prezzo troppo alto. Perciò spetta alle forze politiche, nella loro autonomia e responsabilità, il compito di cominciare a dipanare la matassa della legislatura non ancora iniziata".

Elezioni Parlamento 2013, la composizione di Camera e Senato: più giovani e più donne

La linea del centrodestra è dunque quella del dialogo col principale interlocutore avversario, purchè si mettano le questioni di politica economica al centro della discussione: "Non si deve partire dalle alleanze ma dalle cose: riduzione delle spese, della pressione fiscale, dei conti in ordine per restare in Europa a testa alta e delle riforme istituzionali". E così arriva il primo affondo a Bersani, reo di non aver ben inquadrato le priorità del Paese: "Ho sentito dei leader parlare di un vago programma: che riguarda la politica, la legalità, le elezioni ma non hanno detto nulla su un tema cruciale come l’economia o le tasse e lo sviluppo: ma dove vivono, se non capiscono che il punto è questo". Nel suo videomessaggio Berlusconi fissa le priorità del prossimo governo, quale che sia la sua composizione: "Si deve aprire la fase di alleggerimento fiscale che è l’unica via per ridare respiro alle famiglie, alle imprese e aumentare i consumi, per dare vigore a Italia. Per noi ogni discorso deve partire da qui".

Il videomessaggio è anche l'occasione per ringraziare chi ha creduto nel Pdl e ha permesso una rimonta insperata e allo stesso tempo per giorire delle sconfitte altrui. Perchè il voto, oltre l'ingovernabilità, ha prodotto anche un altro risultato, il "pensionamento di alcuni vecchi mestieranti della politica politicante, e questo non ci fa dispiacere, e alla bocciatura senza appello dei tecnici lontani dalla realtà del Paese". Anche stavolta dunque Berlusconi non rinuncia ad attaccare gli ex competitor. Ma soprattutto ringrazia gli elettori del suo partito che nonostante il "profondo disgusto verso la politica" hanno decretato un risultato elettorale più che favorevole: "Sono orgoglioso di questa difficile rincorsa che ci ha portato a cogliere un innegabile risultato politico (...) Prometto a chi mi ha sostenuto che sarò personalmente e direttamente in campo per far fruttare nell'interesse dell'Italia il consenso di cui sono stato destinatario".

Silvio Berlusconi, il videomessaggio su Facebook

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017