Excite

Bersani e Vendola chiamano Pisapia

  • Infophoto

Centrosinistra cantiere aperto. Dopo la mano tesa a Casini, lo 'strappo' consumato da Vendola e Bersani nei confronti di Di Pietro e l'annuncio da parte di quest'ultimo di voler correre come candidato premier alla guida di una (altra) coalizione di centrosinistra, il segretario del Pd e il leader di SEL tirano fuori un nuovo coniglio dal cilindro, giusto per confondere ancora un po' le acque e, soprattutto, gli elettori.

Vendola apre all'UDC e si candida alle primarie

Durante l'incontro di mercoledì mattina in cui hanno stretto il loro patto, Bersani e Vendola infatti hanno chiamato Giuliano Pisapia e gli hanno proposto di mettere insieme una lista civica di sindaci per contrastare quella che loro definiscono l'antipolitica, ovvero il M5S. L'idea è semplice: copiare il modello vincente delle amministrative, in particolare quelle di Milano, aprendo a una larga fascia di elettori, al di là delle definizioni politiche di destra e sinistra.

A quanto si apprende, il primo cittadino del capoluogo lombardo ha accettato e, anche se non si conoscono ancora nè tempi nè modalità, si darà da fare per costituire quello che già è stato battezzato il Movimento Arancione: una coalizione di sindaci di centrosinistra, da Massimo Zedda di Cagliari a Michele Emiliano di Bari, con l'incognita Luigi de Magistris, che ancora non si sa se seguirà Di Pietro, anche se il suo scettismo su un possibile nuovo asse con l'UDC è palese, come ha scritto ieri sul suo sito: "Un'apertura all'UDC sarebbe solo una alchimia di palazzo, un prodotto artificiale creato in un laboratorio di vecchia politica".

Nonostante le perplessità, però, il progetto della lista civica dei sindaci è partito, come ha annunciato ieri Pisapia con una nota concordata preventivamente con Bersani e Vendola per dare indicazioni sul programma senza svelare troppo: "Per raggiungere l'obiettivo di una proposta di governo è fondamentale una coalizione che unisca le forze politiche, le espressioni di impegno civile e sociale presenti sul territorio e tutti quei cittadini che intendono impegnarsi per una svolta anche culturale".

Vendola rassicura militanti SEL su UDC: la videolettera

Una dichiarazione che, implicitamente, contiene una volontà neppure troppo segreta: tirare fuori dal Movimento Arancione un candidato alle primarie 'indipendente', un candidato cioè che come Pisapia a Milano possa convincere l'elettorato a prescindere dal proprio schieramento politico. Utopia? Enrico Letta rivela: "Ci sarà qualcosa di diverso accanto ai partiti tradizionali" e già circolano alcuni nomi di 'papabili', come per esempio Stefano Boeri, assessore a Palazzo Marino. I sindaci non saranno in corsa personalmente, ma parteciperanno 'sponsorizzando' amministratori di loro fiducia, cercando così di mettere in atto un 'circolo virtuoso' e di ridurre al massimo lo scollamento tra elettorato e classe politica.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016