Excite

Bice Biagi contro Berlusconi: "Lasci stare i morti"

"Mi sono battuto perché Biagi non lasciasse la televisione, ma alla fine prevalse in Biagi il desiderio di poter essere liquidato con un compenso molto elevato": queste le parole pronunciate da Silvio Berlusconi a Tv7, il programma condotto dal direttore del Tg1 Gianni Riotta (guarda il video sotto).

Anni dopo il cosidetto "editto bulgaro" e a qualche mese dalla morte del grande giornalista italiano, una nuova polemica investe Berlusconi. A difendere la reputazione del padre sono le figlie di Biagi, Bice e Paola, che a caldo hanno commentato: "La moralità di nostro padre non si può discutere, è documentata. È stato un partigiano che ha avuto la schiena dritta dal '45, e non solo con il signor Berlusconi, e per questo ha pagato. Berlusconi deve farla finita, deve stare zitto e non strumentalizzare un morto che non può rispondere per la sua campagna elettorale".

Intervistata da Articolo 21, Bice Biagi racconta: "La prima reazione è stata di profonda amarezza, la consapevolezza che neanche il dolore riesce mai ad essere un fatto privato. Rabbia, indignazione, e dolore... La rabbia per le tante falsità pronunciate e per il pensiero che si possa sparlare di una persona che non c'è più per meri fini elettoralistici".

Non è mancata la solidarietà della gente: "La risposta più autentica e che ci incoraggia a continuare viene dalle donne e dagli uomini che ieri ci hanno fermato per la strada, in un supermercato o in autobus - dice Bice - per esprimerci la loro solidarietà. Questo è quello che Enzo avrebbe apprezzato di più". E ancora: "Spero che Berlusconi ci risparmi l’ennesima imbarazzante affermazione “sono stato frainteso”. Piuttosto chieda scusa per una persona che non c'è più".

Berlusconi su Biagi, a Tv7

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016