Excite

Boldrini contro violenza su donne "anche in rete" e Idem annuncia task force per femminicidio

  • Getty Images

Dopo la denuncia fatta da Laura Boldrini in un'intervista a Concita De Gregorio delle minacce ricevute sul web e la decisione da parte della procura di Roma di aprire un'inchiesta, oggi la presidente della Camera è tornata sull'argomento e lo ha fatto con un tweet: "Grazie per la solidarietà. Mai parlato di anarchia o nuova legge per web. Obiettivo è arginare la violenza contro le donne, anche in rete".

Laura Boldrini minacciata sul web: "Basta all'anarchia della rete". Su Twitter è polemica

Poche parole, con le quali la deputata di Sel ha desiderato chiarire di non aver mai pensato di imbavagliare la rete, ma di aver voluto "aprire un confronto sulla violenza contro le donne, che si manifesta anche attraverso internet", come ha scritto successivamente in un post su Facebook. "Nell'intervista non parlo mai né di anarchia, né di censura, né della necessità di una nuova legge", ha ribadito Boldrini, affermando di credere "nel potenziale partecipativo e democratico della rete" (ragione per cui ha aperto gli account ufficiale Twitter e Facebook) e puntando il dito contro la violenza gratuita peretrata sul web nei confronti delle donne.

"La pedopornografia, in rete, viene seguita e perseguita con attenzione e preoccupazione. Quello che di sconcio accade contro le donne viene, invece, spesso sottovalutato e ridotto a goliardata machista", scrive la presidente della Camera, sottolineando che si tratta di "un problema che deve riguardare tutti, non solo noi donne" e che "l'obiettivo è arginare la violenza", invitando a perseguirlo e condividerlo "anche chi ha giustamente a cuore la libertà della rete".

Pensieri e parole come sempre misurati, ma di grande peso, che seguono di poco l'affermazione fatta al Tg3 dal ministro per le Pari opportunità Josefa Idem. "Il femminicidio è un fenomeno inaccettabile", ha dichiarato la campionessa olimpica, affermando che per questa ragione è intenzione del suo Ministero e del governo "costituire un osservatorio nazionale che studi la violenza di genere per capire meglio che fenomeno dobbiamo combattere". Dunque Idem si appresta a fare il suo esordio istituzionale con un pacchetto di misure eccezionali per contrastare un'emergenza altrettanto eccezionale, come dimostrano - purtroppo - gli omicidi a breve distanza di Ilaria Leone, Alessandra Iacullo e Chiara Di Vita.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017