Excite

Bossi, addio con offesa a Silvio: "Comunista"

  • LaPresse

Umberto Bossi chiude definitivamente la storica alleanza con Silvio Berlusconi, tacciando il Cavaliere di una delle offese più gravi che gli si possano rivolgere: "Sta dalla parte dei comunisti. Adesso l'asse con Silvio non c'è, ognuno a casa sua".

Il segretario federale della Lega a margine di un convegno sulla sanità tenuto nella sede della Regione Lombardia, a Milano, riserva giudizi durissimi contro Berlusconi e coglie l'occasione per annunciare che, se l'Euro dovesse crollare, la Padania non tornerà alla Lira ma creerà una sua moneta: "La Padania si farà la sua moneta, mica può continuare a mantenere tutti questi farabutti".

E su Twitter gli utenti già si scatenano con battute esilaranti: "La moneta della Padania sarà il sesterzio! No, no sarà: il sestrunzo!". Battute a parte Umberto Bossi chiude il convegno parlando di uno temi più scottanti della manovra Monti: i tagli ai costi della politica. Secondo il Senatur: "Entro certi limiti si può fare" e sull'ipotesi di procedere a un taglio dei vitalizi di deputati e senatori, frena: "Tagliare i costi della politica va bene, ma bisogna fare le cose serie".

E sul governo Monti: "Questo governo va a picco, come fa a stare in piedi? Va bene che lo ha messo lì il presidente della Repubblica che si piglierà le responsabilità di aver sciolto un governo eletto democraticamente e di avere messo un commissario venuto dall'Europa e dalle banche", ha detto Bossi. Poi ha aggiunto che questo "è un governo dei banchieri. La manovra divide già chi l'ha fatta, porterà casini. E comunque chi l'ha fatta è cattivo, perchè tocca le pensioni, i vecchietti".

Ai giornalisti che chiedono quale sarà il futuro di Giulio Tremonti, Bossi risponde aprendo le porte all'ex ministro dell'Economia, poco apprezzato dal Pdl: "E' una brava persona, verrà con noi. Ora è in carrozzella con una gamba rotta, lo aspettiamo".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016