Excite

Bossi: "Il Cavaliere mi fa pena. Tosi dentro o fuori la Lega"

  • Infophoto

Bossi a Collegno, dal palco del congresso della Lega Nord Piemonte, presenta la "nuova Lega": dura, pura, solitaria e, soprattutto, Umbertocentrica. O con me o contro di me, tuona nei confronti di Tosi e addio (di nuovo) a Berlusconi.

Angelino Alfano aveva provato a proporre un accordo elettorale in vista delle Amministrative di maggio 2012 ma Il Senatur non ci sta: "Corriamo da soli. Meglio soli che male accompagnati". Poi la solita correzione a bassa voce: "Ci potrà essere qualche eccezione, se ne vale la pena. In ogni caso sarò io a decidere".

"Il Cavaliere mi fa pena. Va a votare il contrario di quello che faceva prima, per questo l'accordo non è possibile". Più chiaro di così!

Poi l'aut aut a Flavio Tosi, il sindaco di Verona che vuole presentarsi alle elezioni con una lista a suo nome: "Se lo fa - dice il leader del Carroccio - si mette automaticamente fuori dalla Lega" e i rigurgiti secessionisti, ormai tornati regolarmente in auge: "Faremo la Padania, a tutti i costi".

Ignazio La Russa, coordinatore del Pdl, si rammarica per lo strappo: "Mi dispiace perchè avremo meno chance, come le avrà la Lega, a cui Bossi dice di tenere ma solo a parole e non nei fatti".

Roberto Calderoli, il coordinatore delle segreterie del Carroccio, dà invece all'appuntamento elettorale di maggio la valenza di un test eccezionale: "Per la prima volta dopo tanti anni andiamo a contarci. Si vedrà finalmente se il popolo del nord ha capito da che parte deve stare o se continuerà ancora a votare per il Pdl o per il Pd". E lancia una frecciata all'ex alleato Berlusconi: "Con il suo candore ripropone l'ammucchiata per le elezioni del 2013 dopo avere partecipato all'inciucio che più inciucio non si può". Per l'ex ministro della Semplificazione (che parla come se fosse all'opposizione da sempre e non da 3 mesi), la Lega Nord è rimasta "l'unica cosa anomala nella politica italiana. Cercheranno di farci fuori con qualsiasi strumento e l'ultimo che useranno è la legge elettorale, ma se toccano la legge elettorale cercando di fare il bipartitismo, rischia di finire come a piazzale Loreto".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016