Excite

Buonanno (Lega Nord) choc a Piazza Pulita, "Zingari feccia della società"

  • Facebook

Choc a Piazza Pulita. Nel corso del programma de La7 condotto da Corrado Formigli, ha suscitato scalpore l'intervento del leghista Gianluca Buonanno, che ha definito gli zingari "feccia della società". La frase è stata pronunciata durante il faccia a faccia con Djana Pavlovic, Presidente di Rom e Sinti Insieme.

Parole che hanno scatenato l'indignazione di Stefano Fassina, anch'egli ospite della trasmissione: "Sei fascista nell'anima, non puoi criminalizzare così un intero popolo" e di Corrado Formigli che si è diretto anche contro chi, in studio, ha applaudito dopo la frase di Buonanno: "Mi vergogno di chi ha battuto le mani, chi si sente offeso può anche non ripresentarsi nelle prossime puntate".

Buonanno contro Boldrini in radio: "E' una str****"

Sconcertato anche un altro degli ospiti, Vittorio Zucconi: "Il successo mediatico di gente come Buonanno significa una sola cosa. Questa classe dirigente ha fallito". "Sei un comunista", la risposta di Buonanno, che mette ilcarico da dieci con un "Parac***", quando Zucconi dichiara di non essere mai stato comunista.

"Io non ce l'ho con lei, ma il 90% degli Zingari è così. Negli atti di ruberie gli zingari sono sempre presenti, usano i bambini per certe cose...Io sono Sindaco di un Comune in cui campi Rom non esistono e fila tutto liscio", aveva dichiarato Buonanno durante il dibattito con Djana Pavlovic, trovando l'applauso del pubblico, ma anche la replica della leader di Rom e Sinti Insieme: "Il fascismo è la violenza attraverso cui si odia il diverso e la Lega è fascista".

Corrado Formigli ha anche invitato Buonanno a scusarsi per le sue frasi, preghiera rispedita al mittente: "Non mi scuso affatto". Al termine del dibattito, Pavlovic si è rifiutata di stringere la mano a Buonanno, che uscendo dalla studio ha ribadito ancora: "Siete la feccia della società".

Prima della frase choc di Buonanno, erano stati diversi ed interessanti i temi affrontati. la strana coppia formata da Lega Nord e Casa Pound, la crisi dell'Euro e quella in Libia. L'inizio della puntata è stato concentrato su quanto accaduto nel sabato romano che ha visto la manifestazione anti-Renzi e quella anti-Salvini.

Buonanno e Zucconi si erano scontrati anche dopo un'altra dichiarazione estrema del leghista, che sulla questione immigrazione ha una idea molto particolare: "Direi che è ora di inviare le navi in Libia e riportare a casa loro gli immigrati. Questo è governo se la fa sotto, perché non va in Libia? io ci andrò e sarà l'unico europeo a farlo", a questo punto è intervenuto Zucconi: "E una volta che èa Tripoli cosa fa? Gira con un cartello con su scritto 'salve sono Buonanno e dico str***** in Parlamento?".

Vittorio Zucconi è stato tra i protagonisti della Puntata. Il giornalista de La Repubblica ha dichiarato di essere stato sconcertato dal vedere, in occasione della manifestazione congiunta Lega Nord-Casa Pound, parecchi ragazzi intenti a fare il saluto romano: "Ma come si fa? Sono passati 70 anni dalla fine del fascismo ed ancora assistiamo a queste scene", caustico poi sul nuovo flirt del Carroccio: "Bossi si puliva il c*** con il tricolore fino a qualche anno fa e ora va a braccetto con i nazionalisti...".

All'inizio della puntata Fassina aveva lanciato l'allarme sull'Euro. "Così va a fondo perchè il lavoro si sta rapidamente svalutando. C'è il rischio che possa crollare".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017