Excite

Cacciatori schierati contro il ministro Brambilla

I cacciatori sono in rivolta, stanchi della campagna contro l'attività venatoria perorata dal ministro Michela Vittoria Brambilla. Il coordinamento Face Italia e il Comitato nazionale caccia e natura (che racchiudono diverse associazioni venatorie) hanno deciso di lanciare un attacco frontale alla titolare del dicastero al turismo, dimostrando che il numero di adesioni all'iniziativa promossa dal ministro del Turismo è suscettibile di dubbio.

Tra i sostenitori del progetto 'La coscienza degli animali' (teso all'abolizione della caccia) figurano anche personaggi fantasiosi quali il signor Mano Destra, il signor Mano Sinistra e perfino Paolino Paperino. Il tutto perchè l'adesione al manifesto, realizzabile online, è accessibile a chinque, a prescindere dall'inserimento di dati personali.

Non si è fatta attendere la replica del coordinamento animalista, che ha smentito ogni illazione. 'E' solo un tentativo di screditare il nostro movimento di opinione e tutti coloro che hanno sottoscritto il manifesto. Controlliamo con regolarità tutti i nominativi di coloro che aderiscono ed eliminiamo gli eventuali errori o mistificazioni di dati, che peraltro sono molto rari'.

La precisazione però non ha placato gli animi dei cacciatori, che continuano a battagliere per salvaguardare le proprie prerogative. In particolare le associazioni venatorie non tollerano che le posizioni della Brambilla siano state fatte passare dal Premier e affini come universalmente ricosciute all'interno del Pdl.

foto Lapresse.it

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016