Excite

California, sì ai matrimoni gay

Legali le nozze gay nello Stato della California. A deciderlo la Corte Suprema che ha abolito la legge approvata dagli elettori che vietava le nozze omosessuali. "Date le circostanze, non possiamo affermare che il mantenimento della tradizionale definizione di matrimonio sia convincentemente nell'interesse dello Stato - si legge nella sentenza emanata dalla Corte - di conseguenza, dal momento che l'attuale legge dello Stato della California prevede il matrimonio solo per le coppie di sesso opposto, concludiamo che questi statuti sono anti-costituzionali".

Sono stati quattro i giudici della Corte Suprema che hanno votato a favore, tre i contrari. La sentenza afferma che le unioni civili non sono un sostituto accettabile per il matrimonio. Con questa decisione la California è ora il secondo Stato dopo il Massachusetts a rendere legali i matrimoni omosessuali.

Si attendono ripercussioni sulla campagna elettorale per le presidenziali. Dal momento che la maggioranza degli americani è contraria alle nozze gay, la sentenza potrebbe favorire il senatore repubblicano John McCain contrario al matrimonio tra persone dello stesso sesso. Contrari alle nozze gay anche Hillary Clinton e Barack Obama favorevoli però alle unioni civili.

La decisione della Corte Suprema della California ha rappresentato una vittoria per i gruppi per i diritti dei gay e per il comune di San Francisco che nel 2004 concesse 4mila licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso prima di venire fermato per legge. I fautori del bando, però, sono già pronti a presentare un emendamento alla Costituzione della California per impedire che i matrimoni gay tornino ad essere celebrati.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016