Excite

Caos rifiuti a Palermo, parla il sindaco Diego Cammarata

Intervistato dal Corriere della Sera, il sindaco di Palermo Diego Cammarata parla del caos rifiuti che sta colpendo la sua città. 'Palermo non è una pattumiera e non c'è emergenza. Permangono ancora dei disservizi nella raccolta dei rifiuti, ma questa non è la Napoli di due anni fa. Anche se cercano di descriverla così un po' tutti' ha detto il primo cittadino.

Emergenza rifiuti a Palermo, le immagini

Commentando alcune immagini che ritraggono discariche e cassonetti stracolmi, Cammarata ha detto: 'Se la foto riguarda un cumulo di oggetti ingombranti, materassi, frigo e roba varia significa che si è formata una discarica abusiva. Sono stato io a lanciare un allarme sulle discariche chiedendo a prefetto e questore una riunione urgente. Ho gridato che dietro ci sono interessi mafiosi e malavitosi. Ma quando lo dice un sindaco di sinistra si solleva il mondo. Lo dico io e non succede niente'.

A proposito della discarica di Bellolampo il sindaco ha spiegato: 'Da gennaio 2009 chiedo lo stato di crisi su Bellolampo. Occorrevano interventi decisivi. E invece che hanno fatto? Una quinta vasca pronta da due giorni. Ma secondo il prefetto reggerà 6 mesi e secondo i commissari appena 3 mesi. E io da sindaco che faccio dopo l'estate? Eh, no. La città non può essere vittima di un rimpallo di responsabilità. Non sono San Sebastiano con le freccette tirate al bersaglio. Per ogni cosa che non va qui chiamano il sindaco... Due anni fa si doveva installare un termovalorizzatore a Bellolampo. Poi arriva il governatore Lombardo e dice no. Io non me ne intendo. Facciano pure altro. Ma varino il piano dei rifiuti regionali. Decidano. Invece non decidono niente. E dopo un anno la montagna partorisce il topolino: la vasca che dura qualche mese. No, non sono San Sebastiano'.

Nel frattempo in città cresce il malumore e la gente sembra chiedere sempre più a gran voce le dimissioni del primo cittadino. 'Abbiamo fatto grandi cose - ha affermato Cammarata - dall'acqua ai cantieri per i trasporti... Non è che io sono diventato improvvisamente incapace. E' che così non si può governare. Né si può chiedere al sindaco di rimediare i guasti che combinano gli altri'.

Secondo il sindaco di Palermo il Consiglio comunale è un consiglio di incoscienti, 'che incredibilmente diminuisce la tassa dell'immondizia, la Tarsu, esponendo il bilancio a una riduzione delle entrate di 20 milioni di euro'.

Foto: corriere.it

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016