Excite

Carpi, Miria Ronchetti e la battuta sulla pedofilia. Rimossa dall'incarico

Miria Ronchetti è ormai ex assessore alle Politiche sociali di Carpi. A costarle la carica è stata una battuta fatta sul popolare social network Facebook a proposito dei preti pedofili. Martedì scorso il sindaco di Carpi le ha revocato tutte le deleghe.

Su Facebook la Ronchetti, 57 anni e avvocato, ha effettuato un parallelismo tra l'aborto, il clero e la pedofilia. Questo quanto scritto il primo aprile sulla bacheca virtuale dall'ex assessore: 'Mi viene un pensiero molto cattivo. Non è che i preti non vogliono l'aborto perché vogliono a loro disposizione tanti bambini?'.

Subito è nata una polemica che ha interessato tanto il mondo mediatico, quanto quello politico. La Ronchetti si è affrettata a cancellare la frase, ma ormai il caos era stato sollevato. Il Pdl ha immediatamente chiesto le dimissioni della donna, eletta in una lista civica ma vicina al Pd, la Curia non ha proferito parola. La Ronchetti ha così deciso di rimettere il proprio incarico nelle mani del sindaco Enrico Campedelli e ha chiesto scusa per quanto accaduto.

Come si legge su La Repubblica, dopo aver incontrato il sindaco in Comune la donna ha detto: 'Sono rammaricata per quanto apparso sulla mia pagina di Facebook. Intendo chiarire che si è trattato di una spiacevole e infelice battuta dovuta al clima di tensione che si respira in questi giorni'.

Il primo cittadino ha però deciso di revocarle tutte le deleghe e con un comunicato ha spiegato: 'Quanto avvenuto ha fatto venire meno il rapporto fiduciario tra di noi. Chi ricopre cariche istituzionali, a qualsiasi livello, non credo possa permettersi dichiarazioni del genere'. Decisione accolta con favore dal vescovo Elio Tinti e dalle forze politiche, sia di maggioranza che di opposizione. Affidandosi ancora una volta al social network, la Rochetti ha così commentato quanto accaduto: 'Il sindaco mi ha revocato la fiducia e ritirato le deleghe. Peccato, speravo di aver fatto un buon lavoro ma qualcuno mi dice che il partito per il quale mi sono data da fare non mi può perdonare'.

E proprio su Facebook è nato un gruppo a favore della Ronchetti, dal titolo inequivocabile: 'Solidarietà a Miria Ronchetti'. Sulla pagina si legge: 'Miria Ronchetti, assessore del Comune di Carpi, è stata rimossa dal suo incarico dopo aver scritto nel suo stato di facebook una frase che ironizzava sullo scandalo pedofilia tra gli ambienti della Chiesa. Questo atto dimostra ancora una volta quanto potere e influenza la Chiesa eserciti ancora nella società e nella politica, e la cosa grave è che l'amministrazione comunale in questione è di centrosinistra... Noi manifestiamo tutta la nostra solidarietà all'assessore Ronchetti, per difendere ancora una volta il diritto di parola, la libertà di espressione e la libertà di satira.... CONTRO OGNI FALSO MORALISMO!!!'.

Al momento il gruppo conta 403 membri. Sulla bacheca sono numerosi i messaggi di solidarietà verso la Ronchetti e di critica verso il mondo politico e religioso.

Foto: blogspot.com

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016