Excite

Casaleggio a Cernobbio: "Internet vero strumento di potere. Il Porcellum? Un problema di democrazia"

  • Youtube

E' stato un intervento breve quello di Gianroberto Casaleggio, cofondatore del Movimento 5 Stelle, in apertura dell'ultima giornata del Workshop Ambrosetti a Cernobbio. Incontro chiuso a fotografi e giornalisti, visto che lo stesso Casaleggio avrebe chiesto di non diffondere immagini e riprese della sala durante il suo discorso. E ai cronisti che lo hannno atteso al suo arrivo a Cernobbio ha rilasciato solo una dichiarazione: "Sono qui per spiegare le idee del Movimento e per parlare sull'evoluzione della politica e della comunicazione".

Movimento 5 Stelle occupa il tetto di Montecitorio: "La Costituzione è di tutti". Boldrini: "Fatto grave"

In realtà il suo intervento alla terza e ultima giornata del Forum, davanti a politici, economisti e imprenditori, al premier Letta e all'ex premier Mario Monti, non è parso troppo improntato alla stretta attualità politica. O almeno questa è l'idea che arriva dai tweet dei presenti in sala che hanno riportato le parole del guru, visto che l'incontro era chiuso alla stampa. L'ideologo del Movimento 5 Stelle, ospite per la prima volta a Cernobbio, si è concentrato in particolare sul fenomeno della Rete, motore del successo del Movimento 5 Stelle, spiegando che non si tratta semplicemente di "un altro media" che sta sostituendo giornali e tv, ma è "un processo di trasformazione" in grado di modificare il modo di fare politica e dunque di cambiare il mondo.

Costituzione, deputati del Movimento 5 Stelle sul tetto della Camera: le foto

Dal popolo di Seattle riunito grazie ad Internet nel '90 fino al nuovo sistema di crowdfunding, i micro-finanziamenti collaborativi, usato da Barak Obama per le sue raccolte fondi, Internet ha pian piano introdotto forme di democrazia diretta nella politica, liberandola dall'influenza delle lobby. Con il sistema delle piccole donazioni spontanee, le campagne elettorali si finanziano oggi senza dover ricorrere ai grandi gruppi di potere e introducendo un condizionamento diretto da parte degli elettori sulla classe politica.

Tutto ciò grazie al web che sta guadagnando terreno rispetto ai media tradizionali: "Giornali e tv sono uno strumento di potere, ma per fortuna declinano davanti al web" ha dichiarato il manager esperto in comunicazione, aggiungendo che siamo ormai a un "tipping point", un punto critico non ritorno rispetto all'evoluzione dei media. E grazie al Movimento 5 Stelle, ha ribadito Casaleggio, anche in Italia l'utilizzo della rete ha saputo ridurre le distanze tra esponenti di palazzi della politica e cittadini.

Nessun accenno agli scenari politici e alle ipotesi di maggioranze alternative al governo Letta che includano i 5 Stelle (ci ha già pensato Beppe Grillo a strigliare i dissidenti ribadendo il no a qualunque tipo di alleanza), ma da Casaleggio è arrivata la critica al Porcellum, una legge elettorale che impedisce di indicare le preferenze agli elettori e regala ai partiti la possibilità di nominare i parlamentari da eleggere: "In questo caso più che democrazia diretta abbiamo un problema di democrazia", ha detto Casaleggio con una battuta.

Al workshop di Cernobbio Casaleggio si è confrontato con Michel Slaby, guru della comunicazione di Obama e media manager della sua ultima campagna elettorale, oltrechè uno dei maggiori esperti mondiali di strategie digitali e social media: "Noi abbiamo sfruttato il digitale a tutto campo", ha detto Slaby riferendosi alla campagna di Obama per le elezioni 2012. Ma sull'espansione di Internet a discapito del potere mediatico della tv, ha frenato gli entusiasmi di Casaleggio, perchè la vecchia televisione "non sta affatto declinando".

L'arrivo di Gianroberto Casaleggio a Cernobbio

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017