Excite

Casaleggio: "M5S non fa alleanze di governo". Grillo: "E' il mercato delle vacche, ci offrono di tutto"

  • Twitter

Nessuna allenza di governo, nè col Pd nè con altri. La strategia del Movimento 5 Stelle si fa ogni giorno più chiara. Perchè a dispetto delle divisioni interne, delle pressioni di una parte della base che spinge al dialogo con il centrosinistra per non far saltare la legislatura, i vertici del Movimento continuano a perseverare con la linea dura e pura del rifiuto a votare la fiducia in Parlamento. Lo conferma anche Gianroberto Casaleggio, che dopo il rifiuto di Grillo alle aperture del Pd, in un'intervista al Guardian ribadisce la posizione del Movimento: "Se un governo è messo insieme, formato da altre parti, il Movimento cinque stelle voterà per tutto ciò che è parte integrante del suo programma" dice Casaleggio. Poi precisa: "Il presidente della Repubblica decide a chi dare il mandato e se esistono le condizioni per la formazione di un governo in grado di ottenere la fiducia. Noi non vogliamo entrare in questo processo".

Grillo: "Pd e Pdl votino fiducia a governo 5 Stelle"

Il cofondatore del Movimento 5 Stelle sceglie ancora una volta la stampa straniera per parlare del successo del suo soggetto politico e, in particolare, quello stesso quotidiano britannico a cui due mesi fa ha consegnato la sua metafora del messaggio virale di Grillo, paragonandolo a quello di Gesù. Secondo il guru della comunicazione, il successo del Movimento è il preludio ad una rivoluzione più ampia che supererà i confrini del nostro Paese: "Quello che sta accadendo in Italia è solo l’inizio di un cambiamento molto più radicale. E’ un cambiamento che sta andando a toccare tutte le democrazie" che avverrà grazie alla diffusione del web.

Grillo al Quirinale per le consultazioni: "Valuteremo le riforme. Dario Fo candidato al Colle"

Casaleggio ha ribadito l'obiettivo di portare il M5S a conquistare il potere senza alcun accordo con i rappresentanti della vecchia politica. Ha smentito i contatti con esponenti di altri partiti, mentre del suo incontro con Romano Prodi, indicato da alcuni commentatori come un possibile candidato a Quirinale che godrebbe anche dell'appoggio del M5S, Casaleggio precisa: "L'ho incontrato tre settimane fa in un ristorante, mi ha riconosciuto e ci siamo salutati".

Se non fosse abbastanza chiaro che il Movimento 5 Stelle non si lascia convincere dal Pd a governare insieme, a ribadire il concetto ci ha pensato annche il leader dal suo blog, con una metafora in perfetto stile Grillo: "In questi giorni ci stanno offrendo di tutto: poltrone, presidenze delle Camere e delle commissioni, posti da ministro. E' in atto un vero mercato delle vacche, ma noi non ci faremo comprare, non siamo in vendita. Poi l'ennesimo attacco frontale ai leader del partito: "Se il Pd vuole trasformare il Parlamento in un Vietnam, noi a questo gioco non ci stiamo. Hanno la faccia come il culo...".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017