Excite

Caso Marrazzo: suicida il trans Roberta, picchiata Natalie

Ad un anno dai fatti che videro coinvolto l'ex governatore del Lazio Piero Marrazzo, si registra l'ennesima morte catalogata come sospetta e legata all'inchiesta stessa.

Venerdì scorso a Ponte Milvio, Roma, si è suicidato il viado Roberta, brasiliano di 26 anni, ritrovato da alcuni amici con una corda al collo; tutto ha fatto pensare ad una storia di prostituzione e depressione ma subito si è scoperto che André Magallhaes, questo il nome del trans morto, aveva abitato nella stessa palazzina di Brenda, altro transessuale morto e legato indissolubilmente al caso Marrazzo.

Ad instillare dubbi ancora più grandi è il transessuale Rachele che ha dichiarato: 'Roberta mi aveva detto esci da questa storia, è pericolosa. Era un’amica di Brenda, ci usciva spesso e aveva abitato fino a due anni fa ai Due Ponti. Era molto depressa, preoccupata per la sua famiglia'.

La stessa Rachele racconta di essere stata picchiata da un ragazzo lo scorso 25 maggio per aver testimoniato nell'ambito delle indagini su Marrazzo e conseguenti ma per ora le sue deposizioni sono al vaglio degli inquirenti che cercano di capire se davvero anche questa quarta morte può essere legata alla storia dell'ex governatore della Regione Lazio.

E sempre nell'ambito della stessa questione, si segnala che il transessuale Natalie è stato picchiato a colpi di bastone da un cliente all'altezza di un distributore di benzina di Ponte Milvio, in via Tor di Quinto.

La storia si ingarbuglia sempre di più e cercare una conclusione sembra davvero cosa ancora lontana...

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016