Excite

Caso Ruby, il Pdl vuole chiedere alla Camera il tribunale dei ministri

Il prossimo 6 aprile avrà luogo la prima udienza nell'ambito del cosiddetto caso Ruby che vede coinvolto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Il tempo stringe, ma il Pdl non demorde. Ecco così che la prossima settimana il Pdl chiederà alla Camera di votare l'invio alla Consulta del conflitto di attribuzioni.

Tutte le notizie sul caso Ruby

Come ben spiega un articolo del quotidiano La Repubblica, 'la maggioranza ritiene che questo conflitto, scritto per Berlusconi, su una questione delicata (la concussione che gli contestano i pm di Milano è reato ministeriale e va affrontata dal tribunale dei ministri), non possa che prendere la via dell'Aula'. A quanto pare, è molto probabile che il conflitto finisca alla Camera, ma non senza alcuno scontro. Le opposizioni, infatti, ritengono che non spetti alla Camera decidere sulla ministerialità del reato.

Ma i legali del premier sono di parere opposto. Secondo la difesa del presidente del Consiglio, dal momento che Berlusconi, oltre che di sfruttamento della prostituzione minorile, è accusato anche di concussione e la concussione è un reato ministeriale, della questione se ne deve occupare il Tribunale dei ministri, non la Procura di Milano. Ecco quindi la richiesta di conflitto d'attribuzione. E la volontà dei legali del premier è quella di far votare il conflitto prima dell'inizio del processo.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016