Excite

Claudio Messora (M5S): "Sesso a tre con Carfagna, Gelmini e Prestigiacomo"

  • Facebook

Il tema sessuale torna in un'altra esternazione del responsabile nazionale della comunicazione del Movimento 5 Stelle Claudio Messora, finito nei giorni scorsi nel tritacarne delle polemiche per un tweet (poi cancellato) offensivo all'indirizzo di Laura Boldrini.

Che Tempo Che Fa, pesanti accuse di Laura Boldrini al Movimento 5 Stelle

Oggetto di un ironico articolo del 2010 venuto, a galla a distanza di tempo proprio per via dei veleni sul presunto sessismo di alcune frange del popolo pentastellato, erano tre ministre dell’allora Popolo della Libertà, dipinte a tinte forti in una sorta di scenario onirico dal blogger Byoblu.

“L’inconscio freudiano mi ha proiettato in un universo parallelo” scherzava Messora nel pezzo pubblicato oltre tre anni fa, con un “turbine di pensieri” che alla fine lo avrebbe portato a sognare rapporti intimi con i ministri donna, in conflitto d’interessi”, del centrodestra berlusconiano al governo.

Tra tutte, un posto d’onore spettava a Mara Carfagna, rimasta a lungo nell’immaginario collettivo un’icona sexy nonostante la netta chiusura col passato da showgirl e pesantemente criticata in più di una occasione per via dello stretto legame personale col Cavaliere Berlusconi: l’ex titolare del ministero delle Pari Opportunità, secondo Messora, sarebbe stata una partner ideale per fantasie erotiche inenarrabili legate alla fellatio, mentre alla sua collega Mariastella Gelmini, allora sulla prestigiosa poltrona del Ministero dell’Istruzione, sarebbe stata riservata una sorta di “legge del contrappasso” da film hard estremo per aver “come si dice, sodomizzato la scuola italiana”.

Ultimo non certo nobile pensiero, quello sull'onorevole Stefania Prestigiacomo, accostata ad una mistress, cioè una donna in carriera dotata di carisma, non prima di aver coltivato la fantasia del “ruolo di penetrazione attiva, tipica dello stupro” che una persona armata di spirito “imprenditoriale” come la ministra dell’Ambiente dell’ultimo esecutivo Berlusconi avrebbe preteso di ricoprire in una situazione di tėte a tėte.

Insomma, nel calderone della querelle sull’imbarbarimento del dibattito pubblico e sulle pulsioni sessiste nascoste (a detta di molti commentatori) in determinati settori del M5S, il ripescaggio delle uscite di Claudio Messora pare destinato a creare qualche grattacapo aggiuntivo a Beppe Grillo ed al suo staff, impegnato a fronteggiare da diversi giorni l’offensiva politica e mediatica sui tanto discussi “metodi squadristi” di appartenenti al Movimento.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017