Excite

Comunità ebraica: "Alemanno respinga La Destra"

Il presidente della Comunità ebraica romana, Riccardo Pacifici, commenta così in un'intervista a "La Repubblica" l'offerta di apparentamento con Alemanno della Destra di Storace per il ballottaggio alla poltrona di sindaco di Roma: "Un fatto gravissimo, una vicenda delicata che potrà avere delle ripercussioni non solo locali, romane. E non solo italiane. Ma anche a livello internazionale".

"Se fosse vero e soprattutto - continua Pacifici - se Alemanno accettasse sarebbe incredibile. Vorrei prima capire la posizione di Alemanno. Se si tratta cioè di una scelta unilaterale o se è frutto di un accordo". Poi,sulle affermazioni della Santanchè di essere orgogliosa di "essere fascista", Pacifici sottolinea "Sono parole che fanno paura e - aggiunge - tra l'altro mi sembra assurdo che questo debba preoccupare soltanto gli ebrei". "Nessun ebreo - prosegue - può appoggiare qualcuno che pone nei programmi del proprio partito il fascismo come un valore aggiunto, come un fatto da non condannare. Sentiamo perciò il dovere di intervenire, di non rimanere indifferenti, neutrali".

Ad Alemanno manda dire che attende "di conoscere le sue decisioni". "Vorrei però ricordare che Alemanno - continua - è stato ricevuto nella nostra comunità, nella stanza del rabbino capo, a dieci giorni dal voto. In quell'occasione ci colpì farovevolmente il riconoscimento che tributò a Veltroni riguardo ai Viaggi della Memoria, che da qualche anno portano le scuole ad Auschwitz". Pacifici infine ricorda anche l'apprezzamento di Alemanno verso Veltroni per la nascita del museo della Shoah e ricorda che Alemanno in quella visita si impegnò "a portare avanti entrambi".

Gianni Alemanno ha commentato con freddezza da Parigi le dichiarazioni di Riccardo Pacifici: "La perplessità sollevata dalla comunità ebraica . Comunque devo ancora valutare attentamente tutta la vicenda ed è possibile che incontri nuovamente la comunità ebraica". "Ho parlato ieri con Pacifici - spiega Alemanno - ma devo far notare che Storace è stato in Israele prima di Fini. Terremo in considerazione l'opinione della comunità ebraica, ma le valutazione che faremo terranno conto dei programmi dei partiti e non accetteremo veti. Partendo dalla discussione programmatica decideremo sugli apparentamenti".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016