Excite

Consulta approva, Referendum: "Adesso sì"

Ieri pomeriggio alle 16.00 la Corte costituzionale ha dichiarato ammissibili tutti e tre i referendum elettorali. I quesiti presentati dai referendari guidati da Mariotto Segni e dal costituzionalista Giovanni Guzzetta, ossia l’attribuzione del premio di maggioranza alla lista che raccoglie il maggior numero di voti sia alla Camera che al Senato (con abrogazione del collegamento tra liste) e il divieto di candidature multiple, sono stati dunque approvati.

Lo slogan del Referendum sarà "Adesso sì". Lo ha annunciato il presidente del comitato promotore sulla legge elettorale, Guzzetta. La data della consultazione popolare dovrà essere fissata dal Governo tra il 20 aprile e il 15 giugno.

Il verdetto della Consulta, composta da 14 giudici presieduti da Franco Bile, è arrivato dopo solo 5 ore di Camera di Consiglio, a stretta maggioranza e soprattuto senza sorprese. Sembra infatti che la Corte abbia preferito rendere nota la sua decisione quanto prima, proprio per evitare sospetti di pressioni politiche sui giudici. Non è escluso che la notizia delle dimissioni di Mastella, giunta proprio poco prima che i giudici prendessero una decisione, abbia spinto ad accelerare ulteriormente.

A rappresentare l'Udeur alla Consulta sarebbe dovuto esserci Andrea Abbamonte, assessore regionale in Campania raggiunto poco prima dell'apertura della consultazione da un'ordinanza di arresti domiciliari assieme a Sandra Lonardo Mastella e ad altri esponenti del partito del Campanile. A sostituirlo l'avvocato Carlo Felice Besostri.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016