Excite

Convention Repubblicana, poca politica e tanta solidarietà

La Convention Repubblicana di St.Paul-Minneapolis, per l'investitura a candidato presidenziale di John McCain, si è aperta all'insegna della solidarietà per le vittime del temuto uragano Gustav, retrocesso poi a tempesta tropicale. Al centro dell'attenzione le donazioni che verranno date alla Louisiana, attraversata da Gustav, e gli eventi organizzati dalla Croce Rossa.

Il programma è stato ridotto. Non hanno parlato né l'attuale presidente degli Stati Uniti George W. Bush né il vicepresidente Dick Cheney. Protagoniste della Convention sono state la First Lady Laura Bush e Cindy McCain, la moglie milionaria di John, impegnate nell'invitare i delegati a versare soldi per gli sfollati e le vittime dell'uragano.

Le due donne hanno tenuto un discorso rivolto principalmente all'emergenza in Louisiana. "George e io volevamo essere qui entrambi stanotte - ha detto Laura Bush - ma le priorità sono cambiate e ora la cosa più importante è garantire la sicurezza delle persone che vivono nelle zone colpite dall'uragano Gustav. Quando calamità di questo genere si verificano, gli americani restano uniti".

John McCain dall'Ohio, dove era impegnato a impacchettare gli aiuti per gli sfollati, ha affermato: "Aspettiamo le prossime ore, ma per ora è tutto sotto controllo. Oggi non siamo repubblicani, ma solo americani".

Mossa vincente per McCain e gli organizzatori quella di trasformare la Convention in una corsa alla solidarietà per le vittime di Gustav. Gli ultimi sondaggi, infatti, hanno dato il candidato repubblicano e Barack Obama, candidato democratico, praticamente alla pari.

Sul luogo della Convention si sono però riversati numerosi manifestanti che hanno cantato slogan e mostrato striscioni contro la guerra in Iraq. La polizia è intervenuta con lacrimogeni e gas urticanti procedendo ad alcuni arresti.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016